Mutui casa: novità in arrivo per le famiglie

di Gianfilippo Verbani 1


L’ABI, Associazione Bancaria Italiana, apre alle Associazioni dei Consumatori in materia di mutui. A comunicarlo con una nota ufficiale è stata proprio l’Associazione che rappresenta il sistema bancario e che, con le Associazioni dei Consumatori che rappresentano e tutelano gli interessi delle famiglie, vuole attivare un percorso virtuoso attraverso l’istituzione di un tavolo permanente di dialogo che porti, tra l’altro, a far scegliere con la massima consapevolezza possibile i mutui con la formula del tasso fisso o con quella a tasso variabile. D’altronde la situazione attuale è tale che non è facile fare la scelta “giusta” visto che le dinamiche di mercato, per quel che riguarda il costo del denaro, risultano essere alquanto imprevedibili. Le Associazioni dei Consumatori invitate dall’ABI ad istituire il tavolo permanente di confronto sono quelle del CNCU, il Consiglio Nazionale Consumatori Utenti, che sono ben diciassette.

Al riguardo il Movimento Consumatori ha apprezzato la proposta dell’Associazione Bancaria Italiana (ABI) nell’auspicare che il dialogo ed il confronto porti a risultati positivi e tangibili su un tema così delicato per le famiglie qual è la scelta del mutuo. Non a caso, come sottolineato da Roberto Barbieri della segreteria nazionale di MC, ci troviamo in una fase cruciale in quanto, salvo sorprese, nel prossimo mese di aprile 2011 la Bce, Banca centrale europea, dovrebbe innalzare il costo del denaro con conseguenti ed inevitabili ripercussioni negative sulle rate dei finanziamenti ipotecari che diventeranno più pesanti.

Per questo secondo il Movimento Consumatori è molto importante che i consumatori acquisiscano il necessario orientamento nella scelta di un mutuo che risulti essere quanto più possibile adatto alle loro esigenze. “Auspichiamo pertanto che il confronto fra ABI e associazioni dei consumatori, già in corso su altri versanti, possa essere proficuo anche su questo tema così delicato per le famiglie italiane“, ha concluso Roberto Barbieri.


Commenti (1)

  1. posso chiedere un informazione ieri 12/8/2011 ho sentito da un esperto che sui mutui ce un agevolazione x chi non supera i 30.000.000 mila euri l’anno può passare dal mutuo variabile a fisso con delle agevolazioni e vero ????? grazie rocco aspetto notizie

I commenti sono disabilitati.