Finanziamenti PMI: allungamento con il Fondo di Garanzia

di Fil Commenta

Nell’ambito delle misure a sostegno del credito delle piccole e medie imprese, è diventata pienamente operativa la misura che permette alle PMI di allungare i piani di ammortamento dei finanziamenti dopo essersi avvalsi nei mesi scorsi della moratoria, ovverosia della sospensione del pagamento della quota capitale del debito da rimborsare alle banche. A darne notizia è stata l’ABI, Associazione Bancaria Italiana, dopo che al riguardo è stata raggiunta l’intesa sia per la Convenzione sulla provvista, da parte della Cdp, Cassa Depositi e Prestiti, sia per la copertura del Fondo di Garanzia per le piccole e medie imprese. Tutto si basa sul “Nuovo accordo per il credito alle Pmi” che è stato stipulato nello scorso mese di febbraio 2011 con il Governo e con le Associazioni di categoria delle imprese e dei professionisti.

In accordo con quanto spiega l’Associazione Bancaria Italiana, con il Fondo di Garanzia scatta la copertura in caso di default da parte dell’impresa che ha chiesto ed ottenuto l’allungamento del piano di ammortamento. In particolare, il Fondo copre proprio quelle rate aggiuntive che l’impresa deve pagare rispetto al piano di ammortamento originario.

Il tutto a fronte di un plafond, ovverosia la provvista che, come sopra accennato, viene messo a disposizione dalla Cdp, Cassa Depositi e Prestiti, ed ammonta complessivamente a ben 1 miliardo di euro. Attraverso il Fondo di garanzia, o con la provvista proveniente dalla Cdp, l’accordo raggiunto prevede che il finanziamento venga allungato con un tasso di interesse identico a quello originariamente fissato in sede di stipula; mentre in tutti gli altri casi la determinazione del tasso per l’allungamento del piano di ammortamento è frutto di una negoziazione tra l’Istituto di credito e l’impresa. Alla possibilità di allungamento dei finanziamenti a favore delle PMI che si sono avvalse della moratoria ha già aderito ben oltre il 75% degli sportelli bancari presenti sul territorio italiano.