Conto Deposito di CheBanca: il revival del salvadanaio

di Gianfilippo Verbani 2

C’erano una volta l’album fotografico, il diario segreto e il salvadanaio. C’erano una volta ma oggi non ci sono più, soppiantati come sono stati da Facebook (e affini), blog e… conti di deposito. Siamo convinti che, a voler costruire una graduatoria basata sull’importanza di questi strumenti, il conto di deposito si ponga in vetta alla classifica davanti ai blog (che per qualcuno significano opportunità di lavoro e introito pubblicitario) ed a Facebook, che pure è la novità più utilizzata benché sia anche (o forse proprio “a causa di”) la più frivola. Detto questo, oggi vogliamo analizzare la soluzione di investimento offerta dal Conto Deposito di CheBanca: altro che social network, questa è davvero una rivoluzione copernicana!

Funziona proprio come un salvadanaio elettronico: si apre il conto (e già qui ci sarebbe la prima gradita sorpresa: nessuna spesa di apertura, di gestione, di chiusura), vi si versa una somma a scelta e poi, come fanno gli agricoltori, la si può ammirare crescere piano piano. La remunerazione del capitale depositato, infatti, è continua. Anzi: con più che passa il tempo, più il denaro da voi accantonato guadagna valore: 1% di interesse come tasso base che diveta 1,50% dopo 3 mesi, 2% dopo 6 e 2,50% in un anno, a patto che manteniate la somma in deposito per almeno 12 mensilità.

Il vantaggio rispetto ad altre soluzioni simili, insomma, è rappresentato dal fatto che c’è comunque un rendimento garantito, anzi prevedibile mediante tabella con scadenze periodiche e altrettanto periodici incrementi dell’interesse a voi corrisposto. Con il Conto Deposito di CheBanca mettete al sicuro i vostri risparmi grazie alla protezione del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, al rendimento certo di un conto deposito e alla solidità del Gruppo Mediobanca, che di CheBanca è il deus ex machina. Siete ancora convintiche Facebook sia la migliore tra le tre novità che vi abbiamo proposto?

Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.