Conti correnti: Altroconsumo, operazione trasparenza non convince

di Gianfilippo Verbani 2

Nei giorni scorsi l’ABI, Associazione Bancaria Italiana, ha siglato un accordo con alcune Associazioni di Consumatori per dare un’ulteriore spinta alla trasparenza sui conti correnti, ed in particolare sui Fogli Informativi. Tra queste Associazioni aderenti non c’è Altroconsumo, la quale, di contro, ritiene che a favore dei correntisti la trasparenza non aumenterà. Anzi tenderà a diminuire in quanto, tra l’altro, il nuovo foglietto informativo non conterrà tutte le informazioni sulle spese che gli utenti devono sostenere quando utilizzano il conto corrente. I nuovi fogli informativi saranno composti di un minor numero di pagine, con il conseguente risparmio di carta per gli Istituti di credito, ma secondo Altroconsumo questo porterà il cliente bancario ad acquisire meno informazioni nella fase cruciale, ovverosia quella precontrattuale.

Al riguardo l’Associazione sul proprio sito Internet ha elencato ad uno ad uno i punti critici per cui si rimanderebbe il cliente ad altri fogli informativi, rispetto a quello nuovo associato al conto corrente, con la conseguenza di non avere una visione chiara e completa dei costi quali ad esempio quelli di prodotti accessori come la carta di credito ed il deposito titoli. Altroconsumo, inoltre, contesta il linguaggio utilizzato, che a suo dire rimane “macchinoso e tecnico”, così come, rispetto all’effettivo uso che ne fanno di norma i correntisti, sono poco aderenti i profili legati allo scoperto in conto.

Ricordiamo che sono queste, in particolare, le quindici Associazioni di Consumatori che hanno aderito al Protocollo d’Intesa con l’ABI, Associazione Bancaria Italiana, per la trasparenza semplice sui conti correnti: Acu, Unione nazionale consumatori, Adoc,  Movimento difesa del cittadino, Adiconsum, Movimento consumatori,  Adusbef, Lega consumatori, Assoutenti, Federconsumatori, Casa del consumatore, Confconsumatori, Cittadinanzattiva, Codici e Codacons. L’ABI, inoltre, a breve predisporrà due Guide, di cui una sui mutui, ed in particolare sulla scelta tra mutuo fisso e mutuo variabile, e l’altra sul credito al consumo.

Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.