Consolidamento prestiti: più debiti in un’unica rata

di Gianni Puglisi 5


Avete chiesto un prestito per acquistare l’auto? Poi un altro per ristrutturare casa ed un altro ancora per pagare l’agoniata vacanza? Siete sommersi dai debiti quindi e tra rate e scadenze non capite più nulla? esiste un metodo per evitare di pagare tante rate alle rispettive scadenze, si chiama consolidamento prestiti o debiti. Questo meccanismo consente di sostituire i debiti attualmente in corso con una rata unica di minore entità. Attraverso questa operazione è anche possibile ottenere della liquidità extra.

A questo punto molti si domanderanno: come è possibile diminuire la rata con un consolidamento dei prestiti? Le risposte sono due: il tasso del consolidamento prestiti può essere più vantaggioso rispetto quello dei prestiti da consolidare, oppure é possibile abbassare la rata allungando la durata del finanziamento. Con un’operazione di consolidamento prestiti è quindi possibile estinguere tutti i propri finanziamenti unificando tutte le rate in un unico rimborso mensile. Si rileva inoltre strumento utile quando, in presenza di imprevisti, il cliente si trova nell’impossibilità di onorare con regolarità le rate concordate. Ma la ragione principale per cui si decide di consolidare i finanziamenti è l’accavallarsi di rate le quali sempre di più gravano sul bilancio della famiglia italiana media permettendo un abbassamento della singola rata rispetto al totale delle rate originarie.

L’importo massimo ottenibile varia in base ai requisiti della persona che lo richiede e solitamente si aggira attorno ai 40000 euro. Effettuanto un consolidamento con cessione del quinto (solo per dipendenti pubblici,statali, o di anziende di medie grosse dimensioni o pensionati) è possibile accedere ad importi maggiori e ad una durata massima di 120 mesi. I requisiti per l’accesso al consolidamento prestiti variano da una società all’altra, ma di solito gli elementi fondamentali sono: un contratto di lavoro a tempo indeterminato; un’anzianità lavorativa non inferiore a 12 o 24 mesi; l’assenza di protesti, pignoramenti o di iscrizione nelle centrali rischi.


Commenti (5)

  1. Volevo accorporare tutte le rate. Voglio precisare che non riesco a trovare i contratti.
    Nell’attesa porgo i miei cordiali saluti

  2. Gentile Vincenzo sembra che nel Suo caso l’unica alternativa sia chiederne copia alla controparte…

  3. Ho un mutuo. Vorrei sostituirlo e avere liquidità per pagare altri debiti. Come fare? Forse l’età non ci aiuta, avendo io e mia moglie meno di settanta anni. E’ possibile avere qualche consiglio in merito? Grazie per la cortese attenzione e Buon Anno!

  4. ho un mutuo a 30 anni di 117.600 euro piu due prestiti di cui uno di 27.000 e piu un altro di 31.800 . pago una rata del muto di 500 euro . piu una rata di 464 euro . piu una rata di 494 euro. se esi puo puo accorpare in un unica rata

I commenti sono disabilitati.