I prestiti per finanziare i lavori di riqualificazione energetica

di Sofia Martini Commenta

Una prima soluzione di finanziamento è ad esempio rappresentata dai prestiti green e dai mutui, che agiscono più sul lungo periodo. Per quanto riguarda i mutui, si tratta di mutui chirografari, cioè concessi solo sula base della firma del richiedente,

185424003Da alcuni anni si moltiplicano sia dal punto di vista pubblico e istituzionale, sia dal punto di vista privato, le iniziative per agevolare la riqualificazione energetica degli edifici e delle attività produttive, tra le quali un posto di primo ordine occupano i bonus e gli incentivi che il governo concede da diverso tempo a coloro che effettuano lavori di ristrutturazione. Anche il 2014, come è noto, sarà segnato da questi incentivi. 

>  Prestiti ristrutturazione più convenienti grazie alle detrazioni Irpef

Aziende e privati potranno così dotare gli stabili di impianti fotovoltaici per la produzione di energia pulita da utilizzare per diversi scopi. Ma come finanziare questi spesso onerosi lavori di ristrutturazione, che richiedono un certo sforzo iniziale anche se poi garantiscono un ampio recupero nel lungo periodo? Le banche e gli istituti di credito sono sempre più organizzati nell’offrire alla clientela ampie possibilità di scelta per finanziarie attraverso prestiti e mutui tali impianti.

Le migliori offerte di prestiti ristrutturazione di Aprile 2014

Una prima soluzione di finanziamento è ad esempio rappresentata dai prestiti green e dai mutui, che agiscono più sul lungo periodo. Per quanto riguarda i mutui si tratta di mutui chirografari, cioè concessi solo sula base della firma del richiedente, senza altre garanzie, erogati in base allo stato di avanzamento dei lavori, con tasso fisso o variabile e rate di norma a scadenza semestrale.

Un finanziamento dedicato ad impianti fotovoltaici non supera mai in genere la durata di 15 anni, poiché gli impianti stessi vengono di norma garantiti per un periodo di 10 anni.  Ampia è poi la scelta tra i prestiti per riqualificazione energetica, con proposte interessanti dalle più grandi banche italiane, come Unicredit, Intesa Sanpaolo o gruppo Findomestic.