In aumento i tassi di interesse sui prestiti a settembre 2013

di Sofia Martini Commenta

101766563Anche per il mese di settembre 2013 la Banca d’Italia ha elaborato il tradizionale bollettino mensile che descrive a livello statistico l’andamento del mercato del credito in Italia. La fotografia scattata dall’Istituto di via Nazionale per il mese di settembre 2013 rivela dunque un generale innalzamento dei tassi di interesse sui prestiti, ma un blocco del loro calo numerico. 

> Le migliori offerte di prestiti di Novembre 2013

Secondo gli esperti di Bankitalia, dunque, nel nono mese dell’anno la caduta nelle concessioni di prestiti si è arrestata al -3,5%, replicando lo stesso risultato del mese di agosto 2013. Più pesante il calo dei prestiti alle società non finanziarie, pari ad un 4,2%, più lieve quello dei prestiti rivolti alle famiglie, che perdono un 1,1%. Dopo sei mesi consecutivi si arresta quindi in generale il calo del settore.

Le migliori offerte per i mutui a tasso fisso e variabile di Novembre 2013

Per quanto riguarda i tassi di interesse, invece, nel mese di settembre 2013 è stato possibile registrare un lieve innalzamento, che ha portato quelli relativi ai finanziamenti alle famiglie per l’acquisto di abitazioni al 3,97%  e quelli per le nuove erogazioni di credito al consumo al 9,52%. La situazione per le altre categorie di prestiti si presenta invece come segue:

  • per i nuovi prestiti alle società non finanziarie di importo fino a 1 milione di euro i tassi sono stati pari al 4,34%
  • per i nuovi prestiti di importo superiore ad 1 milione di euro i tassi sono stati pari al 2,98%
  • i tassi passivi sui depositi in essere sono stati invece pari all’1,02%.

Nel nono mese dell’anno, infine, è stato possibile registrare un tasso di crescita dei depositi bancari pari solo al 3,7%, cioè circa la metà di quello di agosto.