Truffe carte di credito: consigli FS per acquisto biglietti

di Gianfilippo Verbani 2


I clienti di Trenitalia che devono acquistare i biglietti devono sempre rivolgersi ai canali ufficiali delle Ferrovie dello Stato, ovverosia il sito Internet, le biglietterie delle stazioni, quelle self service nonché le agenzie di viaggio autorizzate ed il call center. Questo per evitare di incappare nelle truffe, con conseguenze gravi anche e soprattutto quando si va a pagare con la carta di credito; le raccomandazioni al riguardo sono state ribadite da Trenitalia dopo che le FS nei giorni scorsi hanno smascherato due truffatori che, nell’ambito dell’azione di lotta e di contrasto alle frodi informatiche ed alle truffe telematiche da parte della società di trasporto ferroviario, avevano acquistato dei biglietti utilizzando delle carte di credito clonate. In particolare, i due episodi si sono verificati presso la stazione di Napoli Centrale, a carico di un nigeriano, e presso la stazione di Roma Termini, a carico di un senegalese.

Le Ferrovie dello Stato, operando in stretta collaborazione con la Polizia Ferroviaria ed il colosso delle carte di credito American Express, hanno smascherato il senegalese che era a bordo del treno Frecciarossa Napoli – Roma con un biglietto acquistato con la carta di credito clonata; ai fini della prevenzione e della rilevazione delle truffe telematiche, le Ferrovie dello Stato portano avanti la loro azione di contrasto ai fenomeni di reato avvalendosi dei sistemi informatici di Trenitalia.

Per questo le FS sconsigliano tassativamente ai passeggeri di Trenitalia di acquistare i ticket al di fuori dei canali ufficiali di vendita non solo con la carta di credito, ma anche con qualsiasi altra modalità per evitare di incappare in delle transazioni illecite. La stessa attenzione deve essere riposta, sempre, per ogni tipo di acquisto, anche per l’utilizzo del Bancomat, tenendo separato il PIN dalla carta e provvedendo a bloccarla con tempestività in caso di furto o di smarrimento unitamente poi alla presentazione di una denuncia finalizzata all’ottenimento di un duplicato.


Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.