Tassi prestiti: costi elevati per quelli a breve termine

di Gianfilippo Verbani 1

Negli ultimi mesi sia le famiglie, sia le imprese, hanno potuto approfittare, per la stipula di mutui e di prestiti, di tassi di interesse più bassi e più vantaggiosi in virtù della progressiva riduzione del costo del denaro. Pur tuttavia, i tassi di interesse applicati in Italia alle piccole e medie imprese sui finanziamenti a breve termine rimangono tra i più alti rispetto a quelle applicati alle PMI negli altri principali Paesi dell’Unione Europea. A rilevarlo è la CGIA di Mestre in base agli ultimi dati disponibili, ovverosia quelli dei primi sette mesi del 2009, da cui è emerso come in Italia le aziende, per i prestiti con durata inferiore ad un anno, paghino in media un tasso di interesse del 4,02%, ovverosia oltre quattro volte il tasso di interesse di riferimento attualmente fissato dalla Banca Centrale Europea.

Negli altri Paesi del Vecchio continente, invece, per la stessa tipologia di prestiti si paga un tasso del 3,92% in Germania, del 3,72% in Spagna, del 3,11% in Olanda e addirittura del 3,05% in Francia; ma anche rispetto alla media europea, pari al 3,72%, i prestiti a breve termine rimangono nel nostro Paese, per le imprese, troppo cari. L’Associazione degli artigiani mestrina, di contro, ha rilevato come invece le banche in Italia, riguardo ai prestiti concessi alle PMI, siano più virtuose rispetto a quelle degli altri Paesi europei quando si tratta di concedere un prestito a lungo termine, ed in particolare con durata di rimborso non inferiore ai cinque anni.

In tal caso, infatti, il tasso medio praticato in Italia nello scorso mese di luglio era pari al 3,21%, ben inferiore alla media europea posizionata al 3,82%; ed in questo caso, tra l’altro, l’Italia eccelle anche in confronto con i principali Paesi del Vecchio Continente. Ad esempio, in Spagna i tassi applicati sui prestiti a lungo termine sono in media al 3,8%, 3,87% in Olanda, 4,09% in Francia e addirittura 4,18% in Germania.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.