Piani di accumulo capitale IWBank per accrescere i propri risparmi

di Gianni Puglisi Commenta


Così come la stragrande maggioranza degli istituti di credito operanti in Italia, anche IWBank ha predisposto per la propria clientela un semplice strumento di accumulo nel tempo dei propri capitali: il PAC (piano di accumulo capitale), in fondi di investimento o ETF, si rivela un pratico servizio per poter accrescere, gradualmente, i propri risparmi, godendo dei vantaggi inerenti la possibilità di dar seguito a impieghi periodici, con diversificazione del portafoglio.

Il piano di accumulo capitale di IWBank permette infatti al cliente correntista dell’istituto di credito di poter procedere al versamento mensile di una somma limitata (anche 50 euro), destinata ad accrescere i fondi del cliente all’interno di fondi comuni di investimento e ETF: grazie a questo “ingresso” graduale e ricorrente all’interno dello strumento di investimento prescelto, il cliente potrà mediare rischi e rendimenti nel lungo periodo.

Attraverso il piano di accumulo del capitale, infatti, il cliente IWBank otterrà una ripartizione del rischio pluriennale, che potrà estendersi non solo sul fronte temporale (attraverso la ripartizione dell’investimento in più momenti), ma altresì attraverso una ripartizione del rischio con investimento in differenti comparti con un esborso minimo.

Per i motivi di cui sopra, l’investimento in Piani di accumulo del capitale si rivela un ottimo strumento di impiego e di redditività per i piccoli risparmiatori, e per coloro che desiderino investire in maniera accorta i propri risparmi, andando a costituire un vero e proprio salvadanaio finanziario, da alimentare mensilmente. Rimane inteso che – ad ogni modo – il cliente IWBank potrà scegliere di interrompere o modificare il piano in qualsiasi momento.

In tutte le filiali dell’istituto di credito, e sul sito internet della banca, sono a disposizione i fogli informativi di prodotto, con maggiori dettagli sulle condizioni applicate. Vi consigliamo di consultarli prima di sottoscrivere il servizio oggetto di questo post.