L’Antitrust apre un’istruttoria sulle commissioni dei bancomat

di Gianfilippo Verbani Commenta

L’Antitrust ha avviato una istruttoria per l’esame del rialzo delle commissioni da parte del consorzio bancomat, che ha introdotto un balzello da 10 centesimi sui pagamenti di bollette e fatture tramite il servizio Pagobancomat.

A poca distanza di tempo dai provvedimenti presi dal Parlamento Europeo, dalla Commissione e dalla stessa Visa Europe in fatto di regolamentazione delle commissioni richieste agli esercenti sulle transazioni elettroniche effettuate con carte di credito e carte di debito, arriva da parte dell’Antitrust un provvedimento analogo sempre relativo al mondo dei pagamenti elettronici.

Visa taglia le commissioni sulle carte di credito

Questa volta, però, nel mirino dell’autorità garante per la concorrenza sono finiti i bancomat. Questi strumenti di pagamento, infatti, a partire dal 1 gennaio 2014 sono stati soggetti ad un rialzo delle commissioni da parte del consorzio bancomat, che ha introdotto un balzello da 10 centesimi sui pagamenti di bollette e fatture tramite il servizio Pagobancomat.

L’UE impone un limite alle commissioni di carte di credito e bancomat

L’Antitrust ha quindi avviato una istruttoria per l’esame della situazione, preoccupata dal fatto che tale commissione possa limitare la normale concorrenza tra gli istituti di credito a svantaggio di esercenti e consumatori. Al consorzio bancomat aderiscono in totale 594 soggetti, tra cui tutte le banche facenti parte dell’ABI, l’Associazione Bancaria Italiana, istituti di pagamento e altri intermediari finanziari.

La presente istruttoria aperta dall’Antitrust, volta a verificare la correttezza della nuova imposizione del consorzio all’interno di un regime di concorrenza, dovrà concludersi entro il 19 febbraio del 2015 e analizzare tutti gli aspetti connessi con l’imposizione delle nuova commissione interbancaria sui bancomat. La commissione da 0,10 centesimi è al momento dovuta su tutti pagamenti di bollette e altre fatture commerciali tramite POS e carta bancomat effettuati presso un esercente incaricato della riscossione da parte del soggetto che ha emesso il bollettino o la fattura stessa.