I diritti del cliente al momento di aprire un conto corrente

di Gianfilippo Verbani Commenta


Per tutti i prodotti finanziari che vengono proposti dalle banche e dagli istituti di credito sussistono una serie di diritti di cui possono avvalersi, nelle diverse situazioni, i clienti che li sottoscrivono. Come tutti gli altri prodotti presenti sul mercato infatti esiste un preciso corpus di leggi che tutela la vendita e la sottoscrizione di questi prodotti. 

Alcune domande da porsi prima di aprire il conto corrente – IV

Un post pubblicato in precedenza ci ha dato la possibilità di parlare dei diritti che i clienti possono esercitare al momento della scelta del conto corrente, in fase di valutazione delle offerte. In questo post procederemo invece un poco più in là e andremo a vedere quali sono i diritti di cui possono avvalersi i clienti al momento di apporre la propria firma sul contratto. 

Come funziona il diritto di recesso in relazione ai conti correnti

I diritti del cliente al momento di aprire un conto corrente

Al momento di apporre la propria firma sul contratto i clienti italiani hanno il diritto di:

  • prendere visione del Documento di Sintesi che riporta tutte le informazioni relative alle condizioni economiche del contratto
  • non avere applicate condizioni sfavorevoli rispetto a quelle riportate all’interno del Documento di Sintesi o del Foglio Informativo
  • scegliere il canale digitale o cartaceo di comunicazione attraverso sui si desidera ricevere le comunicazioni in relazione al conto
  • ricevere una copia del contratto, firmato dalla banca
  • ricevere una copia del Documento di Sintesi da conservare come copia personale
  • ricevere l’attestazione della conclusione del contratto, del Documento di Sintesi e dello stesso contratto se la stipula avviene online.