Conti correnti zero canone

di Gianni Puglisi Commenta


Quali e quanti sono in Italia i conti correnti a zero canone, ovverosia senza costi fissi mensili applicati dall’Istituto di credito? Ebbene, oramai quasi tutte le banche italiane propongono almeno un conto corrente della gamma senza spese fisse mensili, ma chiaramente a fronte dei costi fissi pari a zero i conti differiscono l’uno dall’altro in base ai servizi inclusi. Quindi, non basta scegliere un conto corrente a canone zero per abbattere i costi, ma serve andare a sottoscrivere quello che nel canone zero include il maggior numero di servizi che in prevalenza andiamo ad utilizzare. Se ad esempio facciamo molti bonifici online, ed abbiamo bisogno di una carta di credito, il conto corrente ideale non è di certo quello a canone zero che, comunque, ci applica delle commissioni sui bonifici e/o ci fa pagare una quota associativa per lo strumento di pagamento. Di norma i conti a canone zero più convenienti sono quelli delle banche online, ma ci sono anche quelli delle grandi banche italiane che sono allo stesso modo interessanti.

Tra i conti correnti delle banche online segnaliamo il Conto Corrente Arancio che è a canone zero e che, tra l’altro, può permettere anche di azzerare l’imposta di bollo annua, dovuta per Legge, ad esempio accreditando lo stipendio. Con l’accredito dello stipendio, o con versamenti mensili pari ad almeno 1.500 euro, è gratis, ovverosia a canone zero, anche il conto corrente Fineco; canone zero per il conto corrente Fineco è previsto anche per i correntisti che hanno un’età inferiore ai 28 anni.

Tra le grandi banche, segnaliamo Zerotondo, il conto corrente di Intesa Sanpaolo a zero canone con inclusa la carta Bancomat, la carta di credito a rimborso programmato ed anche i servizi per poter operare via Internet, con il cellulare e con il telefono. Anche Banca MPS, con il “contoonline“, attraverso il Sito Infinita, propone alla propria clientela un conto corrente a canone zero appositamente ideato per chi preferisce utilizzare per operare i canali alternativi a quelli dello sportello bancario fisico.