Sono arrivati i nuovi Tutor, più evoluti

di Daniele Pace Commenta

tutorDopo qualche mese di stop, sono tornati i Tutor in autostrada. Una nuova generazione di sistemi per il controllo medio della velocità, ma non solo. I vecchi infatti erano stati “eliminati” dal tribunale, dopo una diatriba sulla proprietà intellettuale tra aziende.

I nuovi Tutor

Ora i nuovi Tutor sono forniti da una società direttamente collegata ad Autostrade SpA, anche se c’è già chi promette battaglia legale, sempre sulla proprietà intellettuale del software.

Ma tralasciando quello di cui si occuperà, eventualmente, la magistratura, i nuovi Tutor sono più complessi.

Riescono infatti a fotografare l’intero veicolo, in modo da essere più precisi. Come ci informa la Polizia Stradale infatti, con la sola targa ci potevano essere delle incomprensione sui grandi veicoli passeggeri e da trasporto. Ora questo non accadrà più. Inoltre sono in programma delle nuove telecamere, ora sperimentali, per le strade extraurbane. Potranno rilevare anche se un veicolo non ha pagato il bollo o non ha fatti la revisione.

Per il momento comunque, ci sono i nuovi Tutor, denominato Tutor 2.0. Il termine tecnico è invece SICVe-PM, Sistema informativo per il Controllo della Velocità con tecnologia PlateMatching.

Dove sono i Tutor

Sono molto più efficienti, e quindi fate attenzione sulla A1 nei tratti tra Reggio Emilia-Campegine e Campegine-Parma; Firenzuola-Badia e Badia-Fiorenzuola; alla Diramazione Roma nord-Ponzano Romano, Ponzano Romano-Magliano Sabina, Magliano Sabina-Orte; San Vittore-Cassino, Cassino-Pontecorvo, Colleferro-Valmontone, All. Dir. Roma sud-Colleferro e San Vittore-Caianello.

Attenzione anche sulla A10 tra Albisola-Celle Ligure e Celle Ligure-Albisola. Poi sulla A14 tra Valle del Rubicone-Cesena, Faenza-Forlì,Cesena-Valle del Rubicone e Valle del Rubicone-Rimini nord.
Tutor anche sulla A1 tra Baiano-Avellino ovest e Avellino ovest-Baiano; infine sulla A30 tra Sarno-Palma Campania e Allacciamento A1/A30-Nola.