Arriva il nuovo attestato di rischio per la RC Auto

di Daniele Pace Commenta

nuovo attestato di rischioÈ in arrivo il nuovo attestato di rischio per la RC Auto, con delle novità per le assicurazioni e l’assicurato. L’attestato di rischio documenta la nostra storia assicurativa degli ultimi cinque anni. L’ultima novità, del 2015, era quella della digitalizzazione.

Il nuovo attestato

Ora, la novità, dal 1° agosto è l’attestato di rischio dinamico. Si vuole così limitare o eliminare il fenomeno degli incidenti non denunciati oppure in forte in ritardo. Alcuni provano così a pagare dei premi più bassi. A volte gli assicurati aspettano anche un anno, per denunciare un sinistro. In questo modo non apparivano nel bonus malus con nuove compagnie. Così molti cambiavano compagnia di proposito, per evitare rincari.

Le compagnie assicurative avevano da tempo richiesto nuove norme per evitare il fenomeno. Ora l’attestato di rischio dinamico dovrebbe risolvere il problema. È basato sul codice IUR (Identificativo Univoco di Rischio), che è individuale e personale. Così ogni assicurato dovrà portarlo in ogni compagnia che cambia. La sua storia assicurativa sarà riepilogata in modo automatico e immediato, e non si potranno più nascondere gli incidenti. Le compagnie sapranno subito se l’assicurato ha il “vizietto” di denunciare in ritardo gli incidenti, e potrà prendere provvedimenti. Con il codice IUR gli incidenti in ritardo saranno più difficili.