Argentina – Quali investitori hanno guadagnato in seguito al default

di Gianfilippo Verbani Commenta

Ad essere presto liquidati saranno i contratti Credit Default Swap o CDS sui titoli governativi di Buenos Aires, così come previsto dalla sentenza emessa giorni fa dall'International Swaps and Derivatives Association - ISDA. Ecco perché.

Sono passati ormai diversi giorni dal 31 luglio 2014, giorno in cui è stato ufficialmente proclamato il default tecnico dell’Argentina per la vicenda dei tango bond, i titoli di stato ristrutturati – cioè che hanno accettato il concambio sul debito negli anni passati – il cui pagamento è stato bloccato dall’emissione della sentenza del giudice americano Thomas Griesa.

L’Argentina denuncia gli Stati Uniti alla Corte di giustizia dell’Aia

E’ quindi legittimo domandarsi chi fino a questo momento abbia guadagnato dal perdurare di questa situazione e quali investitori abbiano avuto la meglio in fatto di interessi e dividendi. A guadagnare dal default tecnico dell’Argentina sono stati fino a questo momento quegli investitori che si erano appunto coperti dal rischio di bancarotta del paese o che hanno speculato su questa seconda possibilità.

Tango bond – Le cause e lo scenario del mancato accordo con gli hedge fund

Ad essere presto liquidati, ad esempio, saranno i contratti Credit Default Swap o CDS sui titoli governativi di Buenos Aires, così come previsto dalla sentenza emessa giorni fa dall’International Swaps and Derivatives Association – ISDA. In totale si tratta di poco più di un miliardo di dollari di controvalore su un ammontare di 20 miliardi di dollari di sottoscrizioni. La richiesta all’ISDA è pervenuta da parte di una banca svizzera in seguito al mancato pagamento dei titoli ristrutturati.

Il mancato pagamento e il default tecnico sono stati considerati credit event in grado di far scattare le clausole di pagamento dei CDS. I CDS sono appunto dei contratti derivati del credito che si stipulano su investimenti a reddito fisso come obbligazioni o titoli governativi di diverso tipo.