Acquistare casa, i mutui attuali più convenienti rispetto a 20 anni fa

di Daniele Pace Commenta

Un acquisto per cui si spende molto di meno grazie all’introduzione dell’euro. Sono passati ormai già vent’anni da quando la moneta unica europea è entrata in vigore sul territorio italiano ed emergono alcuni dati parecchio interessanti, che riguardano un confronto tra i prezzi e i mutui della parte finale del 2001 con quelli del 2021.

Mutuo prima casa

Nel 2001 la lira stava ormai per salutare tutti, mentre al giorno d’oggi l’euro fa parte pienamente delle nostre vite. Detto questo, da tale confronto è risultato che, sia a Milano che nella Capitale, le case di livello medio-alto, un ventennio fa avevano dei prezzi leggermente inferiori dal punto di vista reale in confronto a quelli attuali. È anche vero, però, che se si tiene conto solamente dell’acquisto tramite mutui, non ci sono confronti che tengono. Infatti, la rata del mutuo nel 2001 era molto più cara, facendo le dovute proporzioni, ma ad esempio un mutuo di trent’anni al 70% sarebbe stato estremamente complicato da ottenere, mentre stato assolutamente impossibile ottenere un finanziamento per delle durate inferiori. Insomma, sembra proprio che nel settore immobiliare, l’acquisto di una casa sia più conveniente ora che c’è l’euro piuttosto che con la lira.