Iw Bank apre all’e-banking e alle promozioni via web

di Moreno 1

Nel variegato mondo dell’investimento l’attenzione in questo momento si sta spostando verso il mondo dell’ e-banking e delle promozioni via web. Tutti i maggiori gruppi creditizi italiani ed internazionali hanno attivato delle gamme di prodotti online se non addirittura creato degli istituti consociati riservati solamente alle nuove soluzioni.

In principio era solo il Conto Arancio ma poi, fiutato l’affare, tutti si sono affacciati a questo nuovo mondo e di questa positiva ondata di concorrenza ne hanno tratto giovamento i risparmiatori che hanno notevolmente visto ampliarsi la possibilità di scelta. Tra le varie opportunità concesse dalla rete spicca il progetto di IW Bank dedicato esclusivamente a chi correntista-navigatore lo era già e a chi vuole iniziare ad esserlo. Il gruppo, operativo anche in Francia, Lussemburgo, Austria, Gran Bretagna, Germania e Spagna, ha offerto un ventaglio di opzioni per privati, aziende e trader alla ricerca del miglior investimento.

La gran parte del target è data dai semplici cittadini ed è a loro che sono riservate le iniziative di maggior impatto. Per quanto riguarda i conti correnti tradizionali viene proposto un deposito remunerato al 3,25% lordo (2,40% netto), con carta e bancomat gratuiti, zero spese fisse e possibilità di affacciarsi gratuitamente al mondo dell’investimento. Investimento che può essere plasmato sulle esigenze e possibilità dei singoli risparmiatori: infatti si può scegliere un prodotto a rendita mensile (IW Rendita), o a scadenza fissa (30, 60, 180 giorni con IW POWER) o, autorizzando il prestito dei BOT senza perderne la disponibilità, aumentare le prestazioni dell’investimento (IW Power Turbo).

Per quanto riguarda invece l’attualissimo problema dei mutui, IW Bank risponde con una soluzione trentennale a tasso fisso senza alcuna spesa a copertura dell’80%  del valore dell’immobile; in caso di permuta di un vecchio mutuo l’istituto aggiunge un bonus di 1000 euro per la copertura delle spese notarili. In più, la rata resta protetta, anche in caso di inabilità temporanea, e il debito coperto in caso di inabilità permanente.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.