Finanziamenti banche: pronti 8 miliardi di euro Cassa Depositi e Prestiti per le PMI

di Fil Commenta

finanziamenti-pmi1Sono stati ufficialmente sbloccati gli stanziamenti della Cassa Depositi e Prestiti a favore delle piccole e medie imprese italiane, che rappresentano l’asse portante del nostro tessuto produttivo. Le risorse ammontano a ben otto miliardi di euro, alle quali le PMI, grazie ad una convenzione stipulata tra l’ABI, Associazione Bancaria Italiana, e la Cassa Depositi e Prestiti, potranno accedere attraverso il canale bancario, ed in particolare tramite gli istituti di credito aderenti. Rispetto alle altre tipologie di finanziamento cui di norma le piccole e medie imprese accedono, i finanziamenti della Cassa Depositi e Prestiti sono a più lunga scadenza, visto che le risorse messe a disposizione hanno una durata pari a ben cinque anni con un tasso applicato in funzione dell’euribor cui va aggiunto uno spread di 75 punti base o di 95 punti base in funzione del livello di patrimonializzazione dell’istituto di credito concedente.

Una prima quota del plafond, pari a tre miliardi di euro, sarà messa subito a disposizione dalla Cassa Depositi e Prestiti, mentre la restante quota di cinque miliardi di euro sarà messa a disposizione successivamente in base alle richieste di utilizzo. Per quanto riguarda la ripartizione tra gli istituti di credito, il 15% della prima tranche da tre miliardi di euro sarà destinata al canale del sistema delle banche di credito cooperativo, mentre la restante quota sarà ripartita tra gli altri istituti di credito in funzione della loro quota di mercato.

Alla provvista messa a disposizione dalla Cassa Depositi e Prestiti le banche potranno accedere sia singolarmente, sia in gruppi di istituti di credito così come prevede il testo definitivo della convenzione firmata giovedì scorso da Corrado Faissola, Presidente dell’ABI, e Massimo Varazzani, Amministratore delegato della CDP. Unitamente alla convenzione ABI-CDP, è inoltre in fase di perfezionamento un’altra convenzione con la Sace attraverso la quale i finanziamenti erogati dalle banche alle piccole e medie imprese, facendo uso della provvista concessa dalla Cassa Depositi e Prestiti, saranno garantiti fino al 50%.