Zopa: cos’è e come funziona

di Gianni Puglisi Commenta


Vista l’attuale crisi economica ed il fallimento dei metodi di investimento e di finanziamento consuetudinari, dalla Gran Bretagna arriva un sito piuttosto innovativo che permette di investire e di ricevere finanziamenti con un metodo unico.

Nato nel 2005 oltre mani, la piattaforma Zopa è recentemente arrivata anche in Italia, consentendo le operazioni di prestito di denaro direttamente dagli utenti iscritti al sito.

Il sistema è basato sul Social Landing, ovvero sul prestito di denaro direttamente tra persone, senza banche e intermediari finanziari. I vantaggi, secondo gli ideatori del progetto, sono numerosi ed evidenti. In primo luogo vi è un immediato vantaggio economico per entrambe le parti, sia per chi presta anche per chi riceve in prestito del denaro. Infatti – sottolineano i creatori – non essendoci costi di gestione elevati (come ad esempio avviene nelle banche), chi presta potrà ottenere un ricavo netto abbastanza significativo, così come chi riceve in prestito del denaro potrà vedersi garantiti dei tassi convenienti.

Il funzionamento di questo sistema è piuttosto semplice. Al momento dell’iscrizione al sito si riceverà una valutazione del proprio profilo di credito, che sarà suddiviso in quattro classi a seconda della sua qualità. In seguito si potrà mettere un’offerta riguardante la quantità del denaro prestato ed il rispettivo tasso d’interesse o, se si cerca del denaro in prestito, si potrà consultare la bacheca delle offerte.

Per evitare truffe il massimo di denaro prestato ad una sola persona corrisponderà a 500 euro. In ogni prestito Zopa parteciperà inoltre con 10 euro. In aggiunta a quanto sopra, dal sito verrà trattenuta una piccola spesa a titolo di commissione per ogni transazione.

Qualora un debito non venisse saldato, essendo anche Zopa parte lesa, la società incaricherà una società di recupero del credito a provvedere alla riscossione del denaro prestato. Grazie a questo il rischio di truffe si dovrebbe abbassare in maniera discreta.

Ulteriori informazioni sono presenti sul sito di Zopa. Vi invitiamo a consultarle attentamente qualora foste interessati a far parte di questo progetto.