Prestito a tasso fisso dal Banco di Napoli

di Gianni Puglisi Commenta


Si chiama Prestito Multiplo (come in tutte le filiali del gruppo Intesa Sanpaolo, di cui l’istituto di credito campano fa parte) ed è un prestito personale semplice e flessibile che la banca offre a coloro che – in possesso degli idonei requisiti di merito creditizio – desiderano poter realizzare i propri progetti o per far fronte a spese importanti o impreviste.

Stando a quanto ci ricordano i fogli informativi di tale prodotto, il prestito personale del Banco di Napoli si rivolge a lavoratori dipendenti (anche a tempo determinato), autonomi e pensionati con un’età compresa tra i 18 e gli 80 anni (alla scadenza del prestito), che attraverso tale servizio desiderino supportare la realizzazione di sigenze di carattere personale e familiare, escluso l’acquisto di beni immobili e/o beni e servizi dedicati all’attività professionale o imprenditoriale (se vuoi approfondire le principali caratteristiche dei finanziamenti, vedi anche questo nostro speciale: Prestiti personali, cosa sono e a cosa servono).

La durata del piano di rimborso dovrà essere compresa tra un minimo di 2 fino ad un massimo di 10 anni, a cui va aggiunto il periodo di preammortamento. L’importo finanziabile oscillerà tra un minimo di 2.000 euro e un massimo di 75.000 euro, comprensivo di eventuale polizza assicurativa.

Il tasso di interesse sarà fisso per importi compresi entro i 75 mila euro. È presente altresì una versione alternativa di tale prodotto, contraddistinta dalla presenza di un tasso di interesse variabile, ma opzionabile solamente se la richiesta di importo supera i 50 mila euro (fermo restando il limite di 75 mila euro).

Per richiedere il finanziamento è sufficiente presentarsi in una qualsiasi filiale del Banco di Napoli muniti delle ultime dichiarazioni dei redditi e/o le ultime buste paga. L’istituto di credito potrà naturalmente riservarsi la possibilità di richiedere ulteriori documenti a supporto della concessione del finanziamento, o la prestazione di garanzie di natura personale (es. una fideiussione da parte di un terzo).