Prestiti personali Compass: tutte le opzioni per realizzare i propri progetti

di Redazione Commenta

Tra le finanziarie per prestiti personali più importanti del mercato, troviamo Compass, che appartiene al gruppo Mediobanca. La società offre un’ampia gamma di finanziamenti, richiedibili sia attraverso il canale online, che prendendo un appuntamento direttamente in filiale. Come vedremo successivamente la seconda soluzione potrebbe risultare la migliore Nelle prossime righe analizzeremo insieme tutte le opzioni per realizzare i propri progetti.

Prestiti personali Compass: le opzioni

Abbiamo detto che Compass offre un’ampia gamma di prestiti personali, specifici in base al progetto da realizzare o alla tipologia di clientela. Oltre al prestito personale Compass dunque, troviamo i prestiti finalizzati e la cessione del quinto. Ognuna di queste soluzioni, mostra al suo interno alcune opzioni, così da rendere il prodotto “ritagliato” su misura del cliente. Ad esempio, prendiamo in considerazione i prestiti personali per liquidità.

La richiesta potrà essere inoltrata per importi compresi fra 3.000 e 30.000 euro, attraverso un piano di rientro che parte da un minimo di 24 mesi, fino ad un massimo di 96 mesi. Ad ogni modo, per oltrepassare la soglia degli 86 mesi, l’importo richiesto dovrà essere superiore a 15.000 euro. I prestiti personali si differenziano a loro volta in tre tipologie:

Prestito Ottimo. L’opzione più comune per finanziamenti fino a 30.000 euro. Presentando la giusta documentazione, è possibile costruire un prestito su misura combinando l’importo, la rata e la durata più idonea al cliente.

Prestito Total Flex. Anche in questo caso è possibile costruire la combinazione importo, rata e durata, ma se si presentasse l’esigenza, è possibile diminuire la rata e dilazionare il piano di rimborso, o eventualmente estinguere il finanziamento anticipatamente senza che vengano applicati costi supplementari.

Prestito Jump. L’importo massimo richiedibile è sempre il medesimo, ovvero 30.000 euro. Questa opzione offre la possibilità di saltare il pagamento di una rata ogni anno, fino ad un massimo di 5 volte lungo tutta la durata del prestito.

Compass: Consolido e cessione del quinto

Tra le numerose opzioni di prestiti personali Compass, troviamo Consolido e la cessione del quinto. Il primo, come facilmente intuibile dal nome, prevede il consolidamento dei finanziamenti in corso. In altre parole, il cliente richiede alla società un finanziamento che servirà ad estinguere gli altri che ha in corso. In questo modo sarà possibile pagare una sola rata mensile, che molto probabilmente risulterà più bassa della somma di tutte le rate pagate precedentemente.

Da sottolineare comunque come sia anche possibile richiedere liquidità aggiuntiva. La cessione del quinto è invece una soluzione pensata per i lavoratori dipendenti e per i pensionati. Il principio alla base è piuttosto semplice: la rata corrisponderà al quinto dello stipendio o della pensione del richiedente. Fornendo questo tipo di garanzia a Compass dunque, non si renderà necessaria la firma di un garante, e la procedura risulterà più “snella”. L’importo massimo richiedibile in questo caso è di 75.000 euro, con durata fino a 10 anni.

I prestiti finalizzati Compass

Un’altra formula molto richiesta per ottenere un finanziamento personale, è quella del prestito finalizzato. Il termine indica come la richiesta effettuata a Compass, debba essere appunto finalizzata all’acquisto di un bene presso uno dei 35.000 negozi convenzionati con Compass stessa. Il bene in oggetto potrà essere di una qualsiasi delle più disparate categorie, come un’automobile, un computer, uno smartphone o una Tv, ma anche per cure mediche, viaggi e cerimonie.

Prestiti personali Compass: la documentazione da presentare

A seconda del prodotto prescelto, per richiedere i prestiti personali Compass è necessario presentare una documentazione, ovvero:

• Documento d’identità valido.

• Codice Fiscale.

• Ultima busta paga per i lavoratori dipendenti.

• Ultimo cedolino della pensione per i pensionati.

• Ultima dichiarazione dei redditi per i lavoratori autonomi.

Compass prevede anche un prestito personale per stranieri, ma in questo caso alla documentazione si dovrà aggiungere il permesso di soggiorno valido, ed essere residenti in Italia da almeno 1 anno. Come anticipato, qualsiasi sia la formula prescelta, è possibile inoltrare la richiesta online, oppure optare per un appuntamento in filiale. Con la documentazione necessaria e i requisiti corretti, nel secondo caso è possibile ottenere un prestito personale in giornata, grazie alla consulenza personalizzata di un esperto.