Piano Famiglie: moratoria mutui con Banca Sella

di Gianfilippo Verbani 2

Nell’ambito del “Piano Famiglie” dell’Abi, l’Associazione Bancaria Italiana, anche il Gruppo bancario Banca Sella aderisce alla moratoria sui mutui alle famiglie, e lo fa allargando le condizioni “minime” previste dal protocollo ABI-Consumatori. Rispetto al limite di 150 mila euro di importo originario del mutuo, infatti, Banca Sella può permettere alle famiglie di ottenere la sospensione delle rate del mutuo per importi fino a ben 300 mila euro; inoltre, rispetto al limite di reddito di 40 mila euro per mutuatario previsto dal protocollo ABI-Consumatori, Banca Sella può permettere l’accesso alla moratoria a tutte le persone fisiche senza prendere in considerazione alcun limite di reddito. Nell’ambito di applicazione della moratoria di Banca Sella sono ammessi tutti i mutui stipulati dai clienti, anche se questi sono in fase di preammortamento, che sono garantiti da un’ipoteca indipendentemente sia dal bene concesso in garanzia, sia dalla finalità.

La moratoria viene concessa senza vincoli sul tipo di tasso sul mutuo in corso di pagamento: questo, indifferentemente, infatti, può essere a tasso variabile, misto, fisso o a rata fissa e durata variabile. Sono invece esclusi dalla moratoria quei mutui che, al momento della presentazione dell’istanza da parte delle famiglie, presentano un’insolvenza superiore ai 180 giorni consecutivi; l’esclusione vale anche per quei mutui che a livello contrattuale hanno una durata inferiore ai cinque anni, e quelli coperti da assicurazione per i quali, a copertura del rischio, è scatta la sospensione come da clausola assicurativa.

La moratoria viene concessa al verificarsi di eventi negativi quali la cessazione di rapporti di lavoro, morte di uno dei mutuatari, o l’insorgere di condizioni di non autosufficienza. In ogni caso, Banca Sella si riserva, valutando caso per caso, di accordare il beneficio della moratoria anche per ulteriori eventi negativi connessi alla crisi economica e finanziaria e per i quali si registra un’oggettiva e comprovata situazione di difficoltà.

Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.