Nuove regole dell’Unione Europea per i pagamenti con carte di credito

di Gianfilippo Verbani Commenta

Per gli italiani le ultime decisioni dell'Unione Europea risultano essere ispirate ad una certa confusione e potrebbero anche disincentivare l'uso della moneta elettronica.

L’Unione Europea ha di recente rivisto le regole che sovraintendono all’utilizzo delle carte di credito da parte dei consumatori e quelle che regolano la loro accettazione da parte degli esercenti. Ha infatti decretato che questi ultimi possono non accettare i pagamenti effettuati con una determinata carta di credit qualora non appartenga ad un circuito di loro competenza. 

Le Carte di credito prepagate tradizionali sono più apprezzate delle prepagate

Questa decisione ha destato un certo disappunto soprattutto in Italia , dove Ipsos ha realizzato un recente sondaggio che mostra come le nuove norme sono state accolte dai consumatori italiani. Per gli italiani le ultime decisioni dell’Unione Europea risultano essere ispirate ad una  certa confusione e potrebbero anche disincentivare l’uso della moneta elettronica.

Carte di credito, aumentano le transazioni elettroniche a discapito del contante

In Italia, infatti, l’uso del contante è ancora superiore a quello degli strumenti di pagamento elettronici e tale norme non sembrano aiutare chi li vuole utilizzare. Certo è che il mercato delle carte di credito è decisamente spaccato in due anche nel nostro paese. Visa e Mastercard, infatti, consentono l’emissione di carte e la loro accettazione a moltissime banche, proponendo prezzi e commissioni molto concorrenziali.

Altri emittenti, invece, come PayPal, American Express e Diners presentano commissioni più alte sui loro circuiti e per questo motivo i commercianti possono richiedere anche un piccolo sovrapprezzo ai clienti che le utilizzano. In generale, tuttavia, queste carte non sono soggette al tetto unico vigente per le altre carte in circolazione.

Più del 60 per cento dei clienti italiani, tuttavia, ritiene che il regolamento debba essere esteso a tutte le carte utilizzate.