L’Osservatorio sul sentiment immobiliare offre segnali positivi nel 2014

di Gianfilippo Verbani Commenta

Gli ultimi dati FIUPS mostrano un sentiment del mercato immobiliare italiano decisamente in ripresa rispetto al passato.

Il mercato immobiliare italiano vive in questo ultimo periodo un momento di leggera ripresa. Lo certificano gli operatori di settore, le cui impressioni e il cui sentimento è stato registrato da un nuovo organo di analisi volto proprio a misurare l’andamento del mercato degli immobili. Sono diventate sempre più specializzate, infatti, le società di consulenza che si dedicano a questa attività di rilevazione dei dati. 

Il crowdfunding nel mercato immobiliare italiano

Una delle ultime realtà nate in Italia in tal senso è l’Osservatorio del Sentiment Immobiliare, iniziativa nata dalla collaborazione di tre componenti, Federimmobiliare, l’Università degli Studi di Parma e Sorgente Group S.p.A., il quale ha lo scopo di fornire una analisi trimestrale del sentimento del mercato immobiliare italiano facendo leva sulle rilevazioni degli operatori di settore.

Le società immobiliari si finanziano con il crowdfunding

Da questa iniziativa è anche nata una seconda realtà che è stata già presa a modello anche all’estero, ovvero il Laboratorio per le Ricerche sull’Economia e la Finanza Immobiliare, una realtà che ha ricevuto un riconoscimento di tipo internazionale per il lavoro svolto da diverso tempo.

Non sono solo gli operatori di settore a partecipare alle rilevazioni, ma anche gli investitori che operano nel comparto Real Estate. Il metodo di rilevazione si avvale di questionari di diverso genere che vengono poi riassunti all’interno dell’indice FIUPS, acronimo che corrisponde appunto a Federimmobiliare, Università degli Studi di Parma e Sorgente Group S.p.A.

Gli ultimi dati FIUPS mostrano dunque un sentiment del mercato immobiliare italiano decisamente in ripresa rispetto al passato.