Lamas divisione nautica e FederVela: nasce l’assicurazione barca pronta in un’ora

di Gianfilippo Verbani 1


Quando si lavora in un settore, qualunque sia il settore del quale ci si sta occupando, le strade da percorrere sono almeno (solo?) due: entrare “di forza”, consapevoli magari di essere a disposizione di un’importante dotazione economica o di un nome, una fama che ci si è costruiti lavorando bene in altri ambiti (meglio se contigui), oppure cercare la strada del dialogo, meglio se allacciato con gli enti che per qualche ragione hanno dimostrato di essere più strettamente legati rispetto ad altri al mercato finale. Lamas divisione nautica sembra avere scelto questa seconda via, come dimostra lo stretto rapporto di collaborazione allacciato negli anni con la Federazione Italiana Vela.

Una collaborazione che, da Lamas dicono, “ci ha arricchito di una grande esperienza nell’ambito del mondo delle regate, della loro organizzazione e delle loro problematiche”. Già, perché sarebbe davvero troppo facile dire che si predispone un prodotto (in questo caso un’assicurazione per la barca, ma il discorso vale anche più in generale) anche se in realtà non si conoscono a menadito i contorni dell’ambito a cui si sta facendo riferimento. Proprio dalla collaborazione con FederVela, è nata una polizza che prevede la copertura della Responsabilità Civile (peraltro richiesta come obbligatoria dalla normativa federale per la partecipazione a regate) come “il punto cardine delle coperture da noi offerte”.

Andar per mare (o lago, persino fiume) resta comunque, indipendentemente dall’esistenza di una buona assicurazione o meno, una passione. Lamas divisione nautica ne è ben consapevole, perciò ha offerto alla clientela la possibilità di predisporre polizze “direttamente con la Classe per la copertura RCT di tutti gli associati (copertura nominativa e non sul numero velico)”; in aggiunta a tutto questo, Lamas ha predisposto “un semplice e veloce sistema” per avere la copertura RCT della propria deriva in meno di un’ora via mail in formato .pdf, così da consentire alla clientela di prendere parte anche alle regate sportive in tutta tranquillità (a maggior ragione dal momento che è possibile sottoscrivere una polizza Corpi ed infortuni equipaggio a completamento).


Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.