Enrico Cerreto: il patrimonialista e gli obiettivi del cliente

di Gianni Puglisi Commenta


Enrico Cerreto, consulente patrimoniale, racconta del suo lavoro e di come il patrimonialista consente al cliente di preservare il suo patrimonio.

“La caratteristica che contraddistingue il consulente patrimoniale – osserva Cerreto – è di avere una panoramica completa sui prodotti sui quali si deve effettuare l’investimento, senza che vi possano essere complicazioni di ogni genere”.

Vediamo un po’ più da vicino la figura del consulente patrimoniale e lo scenario di riferimento. “Il consulente patrimoniale – spiega Cerreto – affianca il cliente nell’individuare le soluzioni più idonee per conservare e difendere il patrimonio, mediante una consulenza finanziaria indipendente, una pianificazione successoria in un’ottica di ottimizzazione patrimoniale, legale e fiscale, una pianificazione previdenziale, un’analisi dei rischi patrimoniali e personali”.

“Fare una corretta pianificazione patrimoniale – precisa – significa occuparsi della persona e dei suoi obiettivi, garantendo la massima riservatezza”.

Solo attraverso la visione del patrimonio nella sua completezza e lo studio dei vari collegamenti è possibile affiancare la famiglia nelle scelte ottimali.

“Il patrimonialista – ci dice Enrico Cerreto – può aiutare il cliente a capire cosa vuole veramente, aiutarlo ad agire con consapevolezza e razionalità per raggiungere gli obiettivi stabiliti dal cliente. Un consulente permette di limitare i rischi e cogliere le opportunità, stimolando il cliente, facendolo riflettere e aiutandolo a trovare soluzioni, soprattutto nei momenti di stress”.

Per una pianificazione patrimoniale di successo, tra il professionista e il cliente non deve mancare un solido rapporto fiduciario.


“Solo la fiducia – evidenzia Enrico Cerreto, esperto del mondo finanziario e bancario – consente al cliente di aprirsi al professionista su temi spesso delicati, che coinvolgono le dinamiche dell’intera famiglia. La fiducia è un valore aggiunto che si conquista giorno dopo giorno. Il rapporto di fiducia consentirà al consulente di supportare e indirizzare il cliente verso le migliori strategie”.

Enrico Cerreto da aprile 2001 è iscritto all’albo dei consulenti finanziari con mandato di Fideuram Spa, banca per la quale lavora nella sede di Napoli. Negli anni ha ricoperto il ruolo di back office, addetto clientela retail, addetto clientela executive, estero merci, settorista aziende, direttore di filiale.

Ha una laurea in giurisprudenza, ha studiato a Londra all’Imperial College Business School ed ha iniziato la sua attività bancaria presso la Citibank Italia di Napoli nel 1989.

“In Fideuram – racconta Enrico Cerreto – mi occupo di tutela, gestione e trasmissione di patrimoni. Ad oggi gestisco circa 110 clienti per un un patrimonio complessivo di circa 50 milioni di euro. La ricchezza finanziaria dei miei clienti ha una soglia minima di 500mila euro”.