Deposito-Prezzo dal notaio

di Daniele Pace Commenta


La legge sulla concorrenza ha introdotto da poco questa novità: se state acquistando una casa, potete lasciare i soldi dal notaio, per tutelare al meglio i vostri risparmi e tale procedura prende il nome di Deposito-Prezzo.

Dettagli

Che Cos’è il Deposito-Prezzo? Si tratta di una facoltà ovviamente riconosciuta da entrambe le parti che siglano l’atto, e consiste nel lasciare dal notaio le somme che costituiscono il prezzo di acquisto.

Tale procedura serve a tutelare la bontà dell’acquisto stesso, oppure a garantirsi l’adempimento di una determinata obbligazione di una parte oppure il verificarsi di una certa condizione.

Il notaio al momento della stipula verificherà che non siano presenti gravami sull’immobile, ovvero pignoramenti, ipoteche o vendite di queste. Una volta arrivati al momento delle firme, l’atto sarà valido tra le parti. La sicurezza della procedura fino alla data della stipula è piena di responsabilità che riguarderanno solo il notaio.

A questo punto i problemi saranno i gravami successivi all’atto, che il notaio non può conoscere fino al momento della stipula. La certezza assoluta dell’acquisto deriva solo ed eclusivamente dalla trascrizione presente nei Registri Immobiliari. Esiste a tal proposito un lasso di tempo tra la stipula e la data di trascrizione nei Registri, nella quale potrebbero essere scritti eventuali gravami.

È possibile scoprire ad esempio una ipoteca per mancato pagamento d’imposta, oppure in caso di frode da parte del venditore, che cerca di vendere più volte lo stesso immobile.