Denaro per spese personali: prestito Zappy di Ducato

di Gianfilippo Verbani Commenta


Lo stipendio non basta più e spesso si è costretti, per far fronte a spese improvvise, a chiedere un finanziamento. I prestiti personali sono prodotti di credito al consumo non finalizzati (ovvero l’istituto finanziario non vi chiede specifica motivazione per l’erogazione del prestito) con rimborso a rate costanti secondo un piano di ammortamento prestabilito. La somma pattuita viene erogata direttamente al cliente tramite bonifico o assegno circolare.

Tra i principali rischi, occorre tener presente:
– impossibilità di beneficiare delle eventuali fluttuazioni dei tassi al ribasso, qualora il prestito finalizzato sia a tasso fisso;
– possibilità di variazione del tasso di interesse, in aumento, nel caso di prestiti a tassa variabile, rispetto al tasso di partenza;
– variazione in senso sfavorevole delle condizioni (commissioni e spese) contrattualmente previste.

Oggi parleremo di Ducato Zappy, un prestito estremamente flessibile in grado di adattarsi alle specifiche esigenze del richiedente. E’ possibile, infatti, scegliere l’importo delle singole rate e la durata del rimborso, con tasso d’interesse fisso o variabile. Ducato Spa una società specializzata nel credito alla famiglia. La società opera nel mercato da quasi 20 anni ed appartiene al Gruppo Banca Popolare Italiana.

Ducato Zappy è un prestito personale che possiede le seguenti caratteristiche:

– importi fino a 50.000 €
– durata da 12 a 84 mesi
– è possibile scegliere tra tasso fisso e tasso variabile
– è possibile modificare l’importo della rata in qualsiasi momento, aumentandola o diminuendola (tutte le variazioni sono gratuite)
– è possibile estinguere tutto il finanziamento in qualsiasi momento, senza dover pagare alcuna penalità
– è possibile versare rate straordinarie per ridurre il finanziamento
– è possibile richiedere nuovi importi mantenendo un’unica rata mensile (è sufficiente una telefonata).

Ricordiamo infine che l’erogazione di un finanziamento è subordinato alla valutazione e all’affidabilità creditizia del richiedente, pesano nella valutazione sicuramente il reddito, l’esistenza di altri prestiti in corso, la puntualità dei pagamenti dimostrati nei finanziamenti passati.