Dalla Banca Centrale Europea nuove misure per rilanciare il credito

di Gianfilippo Verbani Commenta

I provvedimenti presi in tal senso sono allora sostanzialmente due. Da una parte, infatti, la BCE intraprenderà nuove aste di liquidità a lungo termine e dall'altra si preparerà ad acquistare Abs, cioè titoli garantiti a sostegno delle imprese,

Nel corso dell’ultima riunione del consiglio direttivo della Banca Centrale Europea sono state prese le misure necessarie per reagire alla deflazione che sta colpendo le nazioni europee in questo periodo, tra le quali primeggia un ulteriore taglio dei tassi di interesse ad un nuovo minimo storico dello 0,15 per cento. 

La BCE porta i tassi di interesse al nuovo minimo storico dello 0,15%

Ma oltre a questa misura, di cui abbiamo parlato anche in un post pubblicato prima di questo, la Banca Centrale Europea nel corso della stessa seduta ha preso anche misure contro la morsa del credito, al fine di far tornare la liquidità a circolare tra gli istituti di credito e i cittadini e le imprese d’Europa.

Le previsioni degli analisti sulle prossime decisioni della BCE

I provvedimenti presi in tal senso sono allora sostanzialmente due. Da una parte, infatti, la BCE intraprenderà nuove aste di liquidità a lungo termine e dall’altra si preparerà ad acquistare Abs, cioè titoli garantiti a sostegno delle imprese, sempre assicurando inoltre che in caso di necessità gli interventi non finiranno qui.

Per quanto riguarda le nuove operazioni di rifinanziamento a lungo termine del sistema bancario si tratta di TLtro (Targeted longer-term refinancing operations), una serie di prestiti a lungo termine che le banche potranno sfruttare, anche se con un vincolo legato all’erogazione del credito all’economia reale. Queste aste avranno come scadenza il mese di settembre 2018.

Le prime due della serie si terranno nel mese di settembre e dicembre prossimo, e permetteranno alla banche di prendere complessivamente 400 milioni di euro, cioè il 7 per cento delle esposizioni non finanziarie ad aprile 2014.