Cresce la raccolta fondi nel mese di novembre 2014

di Gianfilippo Verbani Commenta

Nel corso del mese di novembre 2014 il saldo dei fondi ha fatto segnare risultati particolarmente positivi, dato a cui si aggiunge anche quello della raccolta totale rilevata nel corso dell'anno.

Il 2014 si è rivelato senza dubbio un anno strepitoso per la raccolta fondi, che nel giro di 11 mesi sono riusciti a toccare livelli record. Anche nel mese di novembre 2014, infatti, i fondi hanno avuto un saldo netto positivo di 9,2 miliardi di euro dopo aver toccato i 12,4 miliardi di euro in ottobre. Dall’inizio dell’anno, quindi, la raccolta totale ha segnato quasi il doppio delle cifre registrate per l’intero 2013, con 119,7 miliardi di euro che si confrontano con i 62,6 miliardi di euro dell’anno passato. 

>  Le prospettive future del cambio euro – dollaro

Nel corso del mese di novembre 2014 non è stato tuttavia solo il saldo dei fondi a segnare risultati particolarmente positivi, ma, come rilevato anche dagli esperti di settore di Assogestioni, anche il livello raggiunto dalle masse di capitali investiti, che ha superato i 1536 miliardi di euro del mese precedente arrivando a toccare i 1563 miliardi.

I rendimenti dei Btp al minimo storico da mesi

Se si vanno a leggere in maniera più approfondita i dati del periodo, si vede che la maggiore raccolta si è avuta dai fondi aperti, in crescita per 5,31 miliardi di euro e dai mandati istituzionali, che sono cresciuti di 2,92 miliardi di euro. Gestioni collettive e fondi chiuse hanno comunque totalizzato un rialzo complessivo di 5,33 miliardi. Le gestioni portafoglio e i fondi retail sono invece arrivati a 3,83 miliardi di euro.

Tra i fondi aperti si è potuta inoltre registrare una crescita di quelli azionari, con una leggera discesa di quelli obbligazionari e stabilità per i bilanciati e i flessibili.Un dato negativo con un consistente calo si è invece registrato per i fondi monetari e per gli hedge fund.