Conto di base dalla Cassa di Risparmio di Asti

di Gianni Puglisi Commenta


 Il Conto di base, della Cassa di Risparmio di Asti, è un rapporto di conto corrente bancario previsto dalle misure del decreto “Salva Italia”, e si propone – ricorda l’istituto di credito – come uno strumento avente finalità sociale per garantire l’inclusione finanziaria anche delle fasce più deboli della popolazione, e si inserisce nel quadro delle iniziative assunte dal Governo in tema di lotta all’evasione fiscale e di promozione di strumenti di pagamento più efficienti.

In particolare, il nuovo conto si rivolge a: consumatori con esigenze bancarie limitate; fasce socialmente svantaggiate della clientela, con un ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) annuo inferiore a 7.500 euro; titolari di trattamenti pensionistici fino a 1.500 euro mensili netti (più trattamenti pensionistici in capo alla stessa persona vanno sommati ma le mensilità aggiuntive, come ad esempio la tredicesima o i rimborsi derivanti da dichiarazione dei redditi con saldo a credito, non vanno considerate nel computo). E’ inoltre possibile essere intestatari/cointestatari di un solo conto corrente “Di Base” presso l’intero sistema bancario italiano (Poste Italiane comprese).

Inoltre, afferma ancora il sito internet dell’istituto di credito, il rapporto si rivolge a coloro che desiderano poter disporre di un conto che permetta di avere accesso a specifici servizi bancari “di base” per effettuare solo alcune operazioni predefinite, e se si hanno esigenze finanziarie modeste e una bassa operatività (vedi anche Conto base della Banca di Bologna).

Ricordiamo infine che tutte le versioni di Conto di base non consentono di effettuare altre tipologie di operazioni rispetto a quelle predefinite, né permettono l’accesso ad altri servizi. In particolare, sono esclusi l’utilizzo di assegni, della carta di credito, del deposito titoli, l’accesso a forme di finanziamento e l’abbinamento al conto di prodotti assicurativi. Non sono ammessi scoperti di conto e le giacenze non sono remunerate (vedi anche Conto base da Deutsche Bank).

Per poter disporre di maggiori informazioni, è possibile consultare il sito internet bancacrasti.it.