Conto corrente tutto incluso con azzeramento del canone

di Gianni Puglisi Commenta


 E’ un conto corrente a canone mensile, ma più lo si usa, più il canone tende ad abbassarsi fino a portarsi a zero euro. Si presenta così “BG Zero“, un conto corrente per la famiglia ideato da Banca Generali per offrire un prodotto che, a fronte di tutti i principali servizi bancari inclusi nel canone, può permettere con il suo utilizzo di poter mantenere i costi sotto controllo. In particolare, “BG Zero” prevede il rilascio della carta Bancomat senza commissioni, il deposito titoli, la carta di credito nonché il profilo Internet con le quotazioni in tempo reale. Come sopra accennato, il canone mensile di “BG zero”, pari a 5 euro, può azzerarsi grazie a sconti che scattano in funzione del rispetto di alcuni specifici requisiti. Un euro di sconto mensile sul canone scatta semplicemente con l’accredito della pensione o dello stipendio, mentre un altro euro si ottiene con la domiciliazione delle utenze.

Con queste due operazioni ricorrenti, quindi, il canone già scende a 3 euro al mese, ma si possono conseguire nel mese altri tre euro di sconto con commissioni mensili di negoziazione titoli pari ad almeno 25 euro, spese mensili pari ad almeno 300 euro con la carta di credito, e patrimonio medio in Banca Generali pari ad almeno 10 mila euro. Il conto corrente BG Zero di Banca Generali ha inoltre gratuite le spese di liquidazione degli interessi, quelle per la singola scrittura sul conto, ed i bonifici Italia, mentre le spese relative all’invio dell’estratto conto sono pari a 1,50 euro.

Per chi invece punta a sottoscrivere un conto corrente online non con la formula tutto incluso, ma “pay per use”, Banca Generali propone “Up“, un prodotto i cui costi sono direttamente proporzionali ai livelli ed alla frequenza di utilizzo. Questo a fronte del rilascio del Bancomat gratuito e delle principali operazioni bancarie senza commissioni.