Conto corrente, come aprirne uno alla Banca dell’Adriatico

di Gianfilippo Verbani 3


Aprire un conto corrente alla Banca dell’Adriatico è piuttosto semplice: è infatti sufficiente presentarsi in una qualsiasi delle filiali dell’istituto di credito muniti della propria documentazione di identità. In pochi minuti sarà possibile ottenere il numero del proprio rapporto bancario, e iniziare ad operare attraverso operazioni di versamento, o ancora fornendo il codice IBAN al proprio datore di lavoro per ottenere l’accredito dello stipendio.

Ma quale è il conto corrente “ordinario” della Banca dell’Adriatico e quali sono i suoi vantaggi? Il conto corrente dell’istituto di credito ora ricordato ha un costo mensile pari a 4 euro: un onere tutto sommato abbastanza limitato, soprattutto se teniamo conto di tutti i vantaggi che derivano dal pagamento di tale commissione (cui va aggiunta, ovviamente, l’imposta di bollo pari a 8,55 euro trimestrali).

A fronte del canone sopra ricordato sarà infatti possibile ottenere l’accredito dello stipendio o della pensione, la domiciliazione delle principali utenze domestiche, i carnet degli assegni, le operazioni gratuite illimitate, una carta bancomat per ogni intestatario del conto corrente (è infatti possibile condividere il rapporto bancario con una o più persone) e ancora un contratto multicanale per poter accedere al proprio conto via internet, cellulare o telefono.

Ricordiamo ancora che questo conto corrente è completamente gratuito per tutti i giovani di età inferiore ai 26 anni, e che sarà possibile attivare ulteriori servizi su richiesta, come ad esempio un deposito titoli per i propri investimenti in strumenti finanziari, il fido di conto corrente per la gestione dell’elasticità di cassa, e ancora una carta di credito adatta alle proprie esigenze (classica, oro, platino, blu, Alitalia).

In tutte le filiali dell’istituto di credito, e sul sito internet della banca, sono a disposizione i fogli informativi di prodotto, con maggiori dettagli sulle condizioni applicate. Vi consigliamo di consultarli prima di sottoscrivere il servizio oggetto di questo post.


Commenti (3)

I commenti sono disabilitati.