Come ottenere una linea di credito bancario

di Gianfilippo Verbani Commenta

La prima cosa da fare è presentare alla banca in cui si ha il proprio conto corrente una apposita richiesta di apertura del fido, che potrà essere redatta su un modulo prestampato.

Il credito bancario o fido è un modo che i clienti di una banca hanno per ottenere della liquidità aggiuntiva sul proprio conto corrente. Per ottenere quest nuova capacità di credito è tuttavia necessario seguire una procedura ben precisa. Ecco quale.

Che cos’è il credito bancario

La prima cosa da fare è presentare alla banca in cui si ha il proprio conto corrente una apposita richiesta di apertura del fido, che potrà essere redatta su un modulo prestampato. Tutte le persone fisiche che compiranno questa operazione saranno obbligate a riportare informazioni sulle passività eventualmente esistenti al momento della richiesta di fido.

I migliori prestiti personali del mese di Novembre 2014

Le persone giuridiche o i soggetti dotati di autonomia patrimoniale dovranno invece presentare l’ultimo bilancio d’esercizio come allegato, insieme alla situazione contabile presente. Con queste informazioni l’istituto di credito compirà quindi delle valutazioni sulla richiesta, andando a saggiare in particolare l’adeguatezza della consistenza del fido richiesto e il grado di rischio del prestito da concedere.

L’ufficio fidi della banca esaminerà la richiesta e emetterà il suo verdetto. Si potranno nel frattempo anche compiere ulteriori indagini al fine di avere notizie sulla moralità e sulla situazione commerciale, unite all’analisi della situazione patrimoniale, economia e finanziaria. Si cercheranno le possibili garanzie presenti. La banca potrà poi prendere in considerazione anche la motivazione addotta per l’apertura del fido.

La tempistica prevista per le procedure di istruttoria può variare da un numero minimo di alcuni giorni a diverse settimane. Infine è il funzionario della banca a darne notizia positiva al cliente.