Come disdire l’assicurazione auto: leggi e modalità di recesso

di Gianni Puglisi 1


 Se a qualcuno fosse venuto in mente di “darsi da fare” dopo aver letto il nostro punto di vista sul panorama italiano delle assicurazioni, quasi inevitabilmente in poco tempo si troverà a dover disdire la propria polizza assicurativa a favore della nuova (che, siamo pronti a scommettere, sarà on-line!).

Come disdire la vecchia polizza? Quali sono i termini? Quali le leggi che regolamentano le modalità di recesso?

Secondo il regolamento ISVAP (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di interesse collettivo) n°4 del 9 Agosto 2006 (integrato dal provvedimento n°2494 del 21 Dicembre 2006) le agenzie di assicurazioni hanno obblighi precisi riguardo la scadenza della R.C. sui veicoli, che in un certo senso agevolano il cliente nella disdetta.

In linea di massima, salvo condizioni particolari, la comunicazione di recesso del contratto assicurativo va’ effettuata tramite raccomandata o telefax entro 15 giorni dalla scadenza dell’anno assicurativo in corso.  Nel caso in cui l’assicurazione comunichi invece un aumento della polizza superiore in termini percentuali al tasso di inflazione programmato possiamo inviare la disdetta anche l’ultimo giorno di contratto che in ogni caso verrà accettata secondo quanto specificato nella Legge n°137 del 26 Maggio 2000 nell’articolo 2 comma 5.

Obbligo di invio dell’Attestato di Rischio.

Solitamente le assicurazioni che operano tramite una rete di agenzie hanno il tacito rinnovo, mentre quelle on-line non lo prevedono, la compagnia ha l’obbligo di rilasciare l’Attestato di Rischio (o certificato di appartenenza alla classe di merito) almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza.


Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.