Carte prepagate ricaricabili: Karica di Bper

di Gianfilippo Verbani 1

E’ sicura, semplice e pratica per poterla utilizzare per l’acquisto di beni e servizi tramite POS e sportello ATM, ma anche per prelevare il contante attraverso i circuiti Bancomat e Pagobancomat. Si presenta così “BperCard Karica”, la carta prepagata ricaricabile di BPER, Gruppo Banca Popolare dell’Emilia-Romagna che propone alla propria clientela con tale prodotto uno strumento di pagamento sicuro grazie al fatto che per tutte le operazioni è sempre necessario andare a digitare il “PIN”, ovverosia il codice segreto. Gli importi presenti sulla “BperCard Karica” vengono scalati in ragione di ogni spesa effettuata fermo restando che non è possibile effettuare acquisti su Internet o utilizzare lo strumento di pagamento per andare a pagare i pedaggi autostradali.

BperCard Karica” del Gruppo BPER, Banca Popolare dell’Emilia-Romagna, come sopra accennato, è economica in quanto non c’è bisogno di un conto corrente per poterne entrare in possesso; il costo di rilascio è pari a 6 euro, senza canoni mensili, e con una validità triennale. Con la “BperCard Karica” è possibile fare il rifornimento di benzina senza l’applicazione di commissioni, ed ha dei costi per il prelievo e per le ricariche contenuti.

La prima ricarica sulla “BperCard Karica” viene effettuata contestualmente all’emissione ed al rilascio dello strumento di pagamento; dopodiché le ricariche possono essere effettuate sia presso la filiale dove la carta è stata rilasciata, sia presso un qualsiasi sportello ATM aderente al circuito QuiMultibanca; il minimo di ricarica è pari a 20 euro mentre quello massimo è pari a 2.600 euro. “BperCard Karica“, in accordo con quanto fa presente il Gruppo Banca Popolare dell’Emilia-Romagna attraverso il proprio sito Internet, è ad esempio ideale per quelle aziende che hanno una rotazione frequente del personale in trasferta, ma anche per i minori, di età comunque non inferiore agli 11 anni, a fronte della semplice firma da parte di chi esercita la potestà parentale.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.