Carte di credito cointestate

di Daniele Pace Commenta

Carte di credito cointestateA differenza del conto corrente che può essere cointestato, farlo con le carte di credito è impossibile. L’intestazione di uno strumento di pagamento e nominativo a due persone come la carta di credito non è previsto dagli istituti bancari.

Dettagli

Attualmente le moderne carte di credito prevedono protocolli di sicurezza solo ed esclusivamente monouso, con la lettura delle impronte digitali per l’autorizzazione dei pagamenti.

Come abbiamo detto ed è deducibile, una normale carte di credito non può essere cointestata, però è possibile richiedere qualcosa di simile con le le altre carte.

Stiamo parlando delle carte dotate di codice IBAN, che consentono di effettuare gran parte delle operazioni tradizionali legate ad un conto corrente, ovvero bonifici, ricariche telefoniche, accredito dello stipendio o della pensione ed altro ancora.

La differenza di queste carte dalla classica carte di credito è l’assenza di plafond, cioè non hanno ha disposizione del possessore una somma a tito9lo di prestito. In sostanza queste carta conto non posseggono le stesse funzioni di una carta di credito, ma consentono ai possessori di gestire le finanze quotidianamente in base al loro saldo disponibile.

Questa carta conto può essere cointestata, ma stiamo parlando di due prodotti completamente differenti, che non offrono gli stessi servizi. Infine una valida alternativa è quella di aprire un conto corrente cointestato con l’associazione di due carte prepagate.