Autostrade: non ci saranno aumenti del pedaggio per A24 e A25

di Daniele Pace Commenta


Buone notizie per gli automobilisti italiani che devono viaggiare parecchio, sia per lavoro che per piacere. Almeno per la A24 e la A25 non ci saranno aumenti del pedaggio, e quindi saranno avvantaggiati gli utenti laziali ed abruzzesi, collegati dalle due autostrade. Sono per altro le tratte più libere dell’intera rete, anche se il week-end diventano molto trafficate per via del pendolarismo di tanti romani di origine abruzzese, che tornano il week-end nella loro regione.

Lo stop

I rincari dei pedaggi dovevano essere del 12,89%, ed erano già scattati dall’inizio dell’anno. Ieri però la società Strada dei Parchi, che è concessionaria, ha annunciato lo stop ai rincari. Oggi il tutto è stato confermato anche da Toninelli, Ministro delle Infrastrutture. Erano state molte le lamentele, negli anni scorsi per i continui rincari, specialmente per la A24, che serve molti pendolari giornali che entrano a Roma ogni mattina, ma vivono fuori la capitale.

Gli aumento sono stati annullati sino alla fine di quest’anno. La società ha espresso in una nota il suo punto di vista scrivendo: “è suggerito dall’ascolto delle esigenze dell’utenza verso cui Strada dei Parchi è sempre stata sensibile. La concessionaria ricorda che solo con l’approvazione del nuovo Piano economico e finanziario (PEF), atteso da anni, previsto dalla Legge 228 del 2012, si potranno definire per il futuro pedaggi più attenti alle attese degli utenti e la realizzazione degli importanti interventi di messa in sicurezza antisismica di A24 e A25”.