Disoccupazione sotto al 10%. Tornati ai livelli 2012

di Daniele Pace Commenta


La disoccupazione in Italia scende al di sotto del 10%, e si tratta della prima volta dal 2012. Ad agosto il livello della disoccupazione scende al 9,7%, un dato che non si registrava dal gennaio del 2012, e che scende del 0,4 rispetto al luglio di quest’anno. Il miglioramento, rispetto all’agosto di un anno fa, è del 1,4%.

I dati Istat

I dati sono quelli dell’Istat, e quindi i più attendibili possibili. I senza lavoro scendono di 119.000 unità, e ora sono 2.522.000, i disoccupati in Italia. Se consideriamo il rapporto con lo stesso mese dell’anno precedente.

Nello specifico, il dato sulla disoccupazione è influenzato anche dall’aumento degli inattivi, che vengono tolti dal calcolo. Infatti, se da una parte sono aumentati gli occupati (+69.000 su luglio), sono aumentati anche gli inattivi (+46.000).

Se da un lato comunque il dato è abbastanza positivo, nello specifico c’è anche il dato negativo della disoccupazione giovanile, che continua a salire. Si tratta della fascia d’età tra i 15 e i 24 anni che ha più difficoltà ad inserirsi nel mercato del lavoro.

Poi ci sono i contratti a termine, che continuano ad aumentare. Il tempo determinato aumenta dell’1,5% a luglio, mentre in agosto si assiste ad un +12,5%, dato però influenzato dalla stagionalità di molti tipi di lavoro.