Abbonamento condiviso per Pay Tv: risparmiare con Together Price

di Daniele Pace Commenta

Together priceLe Pay Tv sono ormai una spesa fissa. La Tv in chiaro è un ricordo degli anni 90 e 00 del nuovo millennio, mentre gli anni 10 hanno lasciato spazio a tantissime Tv a pagamento, oramai anche online. Ora, con gli accessi multipli e la sharing economy, ci sono anche le piattaforme con abbonamento condiviso, per risparmiare.

La condivisione dell’abbonamento

Le Pay Tv contrastano il fenomeno della pirateria e della visione a casa di amici con le piattaforme condivise. Un modo per non perdere i guadagni delle serate al bar che trasmette le partite, e per evitare che gli amici cedano le password per guardare i contenuti.

La condivisione è la parola del futuro, e così arriva anche sulla Pay Tv, grazie al sito Together Price, che può farvi risparmiare fino all’80%.

Si tratta di una piattaforma-community, in cui iscriversi con un profilo proprio e iniziare a creare dei gruppi di condivisione dei contenuti.

Se si dispone di un abbonamento multi-utente si può mettere a disposizione degli altri i contenuti non usufruiti, naturalmente facendo pagare un pochino. Si possono condividere anche i software e la musica, anche se la piattaforma va alla grande con le Pay Tv.

Un esempio? Netflix Premium, che costa 13,99 euro al mese e garantisce 4 accessi contemporaneamente, vi costerà solo 3,50 euro a utilizzatore. Potrete vedere anche Dazn, Now TV, Infinity, Sky Go e Prime Video.