Tassi di interesse conti correnti

di Roberto Commenta

Al fine di rastrellare liquidità tra le fila della propria clientela, le banche “tradizionali” e online stanno approntando nuovi rapporti di deposito e di conto corrente piuttosto interessanti sul fronte della remunerazione. Ammesso che si rinuncia, nel breve periodo, alla disponibilità della liquidità presente come giacenza sulla relazione bancaria, è oggi possibile portarsi a casa dei tassi di rendimento davvero straordinari. 

ING Direct: conto Arancio fino al 4,2% 

Attualmente il Conto Arancio offre fino al 4,2% nel caso di vincolo per un anno delle somme presenti sul rapporto, grazie alla combinazione tra l’Opzione Arancio, e il Bonus Benvenuto Nuovi Clienti valido fino al 29 febbraio 2012. Se si decide di svincolare prima dell’anno, si otterrà il tasso base.

Mediobanca: CheBanca! spinge i tassi al 4% 

Remunerazione proporzionale alla durata del vincolo per CheBanca! che porta il tasso base all’1%, incrementabile al 3% per depositi a tre mesi, al 3,5% per depositi a 6 mesi e al 4% per depositi a 12 mesi. Interessi anticipati, con un meccanismo simile alle aste dei titoli di Stato. 

Santander: vincoli al 5% 

Santander Consumer Bank offre un tasso base ordinario molto interessante (2,25%), e la possibilità di sfruttare un incremento al 4,5% nell’ipotesi di vincoli a un anno, e del 5% nell’ipotesi di vincoli a 24 mesi. In caso di svincolo anticipato, sarà riconosciuto l’1%. 

IWBank con vincoli semestrali 

IWBank lancia IWPower Special 6+6+6, con una remunerazione base pari allo 0,75%, con una promozione che garantisce il 3% senza vincoli al 20 aprile 2012 per nuovi clienti o nuova liquidità, e una promozione per vincoli a 18 mesi al 4,35%, 4,3% per un anno e 4,2% per sei mesi.

Fineco al 4,25% 

Fineco offre il proprio deposito Cashpark al 4,25% per vincoli fino a un anno, 3% con vincoli a tre mesi e 3,75% per vincoli a sei mesi.