Tasse sui conti correnti

di Daniele Pace Commenta

Conto Deposito VincolatoSu tutti i conti correnti, si pagano delle tasse, che sono sostanzialmente due, ora vedremo insieme quali:

1. Imposta di bollo con importo fisso, dovuta solo al fatto stesso di avere un conto corrente bancario. Tutti i conti correnti intestate a persone fisiche con un saldo medio annuo al di sotto di 50.000 euro, sono esenti dall’imposta di bollo, mentre per le persone fisiche, con saldo medio superiore alla soglia sopra indicata, l’imposta di bollo attuale è pari a 34,20 euro. L’imposta di bollo per i conti correnti intestate a persone giuridiche, è invece pari a 100 euro, indipendentemente dal saldo medio annuo. Tale tassa, può essere versata con un unica operazione oppure trimestralmente o mensilmente, ed in determinati casi, è la banca stessa a farsi carico dell’imposta, che non vine successivamente addebitata al correntista.

2. Ritenuta fiscale sugli interessi dei creditori che si sono maturati sul proprio conto corrente, ed è in vigore a partire dal 01/07/2014 ed è del 26%

Bisogna sottolineare che inoltre si paga una imposta di bollo anche sul dossier o sui depositi dei titoli, che può essere associata al conto corrente. L’imposta di bolla, è stabilita in misura proporzionale al controvalore di mercato dei titoli che si posseggono.