Mutui per precari: fenomeno del lavoro atipico

di Laura 2

Aumentano i lavoratori atipici e se oggi le banche per dare un prestito richiedono un contratto di lavoro a tempo indeterminato, domani probabilmente le banche non avranno più clienti se non ridimensioneranno le proprie politiche. Il fenomeno del lavoro atipico quindi ha assunto una dimensione tale da non poter essere trascurato dagli istituti finanziari, sempre a caccia di nuovi mutui. Sono così venute all’esistenza proposte espressamente dedicate ai lavoratori atipici. Tuttavia i costi sono più elevati a causa della presunzione di maggior rischio nella regolarità dei pagamenti.

Quali sono le differenze con i mutui stipulati da chi ha un contratto di lavoro a tempo indeterminato? Rispetto ad un mutuo classico presentano la possibilità di interrompere temporaneamente il rimborso, di solito fino a sei mesi. Situazione che può divenire necessaria in caso di perdita temporanea del lavoro. Si potrà verificare questa situazione però solo una volta o due durante tutto il mutuo.

Requisiti per ottenere tali mutui: di solito è necessario avere un’età inferiore ai 35 anni e dimostrare di aver lavorato almeno 30 mesi negli ultimi 3 anni. Tuttavia dopo che si è fatta richiesta di ottenere un mutuo la banca farà le sue ricerche e considerazioni prima di approvare il finanziamento:

1. Affidabilità dei soggetti. La prima cosa che la banca cercherà di capire è se i richiedenti sono persone affidabili. Effettuerà perciò un controllo protesti (assegni o cambiali pagati in ritardo) e un’indagine in Camera di Commercio per verificare che non siano mai falliti.
2. Capacità di rimborso. Verificare appunto se il soggetto ha lavorato neglio ultimi 30 mesi
3. Garanzia immobiliare sull’immobile per il quale si richiede il mutuo.

Ecco un esempio di questo mutuo, precisamente di banca Woolwich:

FISSO LAVORATORI ATIPICI
Mutuo a tasso fisso per acquisto prima casa destinato a Lavoratori atipici con contratto di lavoro in essere, anche per opera prestata in più aziende, da almeno 24 mesi. CONDIZIONI ESCLUSIVE ONLINE
Importo Finanziato 80% del valore dell’immobile; max 150.000 Euro
Durata Ammortamento fino a 10,15,20,25,30 anni
Tipo di tasso fisso per tutta la durata del finanziamento – IRS periodo + spread
Spese di Istruttoria 350 euro.
Spese di Perizia 235 euro da regolarsi contestualmente; Spese di intervento procuratore 110 Euro
Assicurazioni Obbligatorie: e’ richiesta assicurazione incendio/scoppio sull’immobile a favore della banca, con pagamento anticipato in un unica soluzione per tutta la durata del mutuo, detratto dall’importo finanziato.

Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.