La guida sui mutui di BPER, parole semplici per grandi scelte

di Sofia Martini Commenta

La guida sui mutui di BPER, parole semplici per grandi scelte. La risposta alle domande più comuni degli aspiranti mutuatari.

La BPER offre una grande quantità di servizi finanziari per chi vuole rendere più sostenibile la crescita della famiglia con prestiti e mutui a tassi davvero convenienti. Ma prima ancora di scegliere il prodotto migliore, ecco la guida che la banca offre sui mutui. 

Della convenienza di BPER siamo al corrente, tant’è che abbiamo già proposto al grande pubblico la scheda del prodotto che parte con un tasso fisso per il primo anno all’1,15%.

> Mutuo fisso all’1,15% per il primo anno con Bper

la banca poi prova anche a rispondere a tanti quesiti che assillano i mutuatari. Facciamo qualche esempio:

PERCHÉ DEVO SOTTOSCRIVERE UNA POLIZZA INCENDIO O SCOPPIO?

Per legge, fino all’estinzione del mutuo, il titolare di un mutuo deve assicurare a proprie spese l’immobile oggetto della garanzia ipotecaria contro l’incendio, il fulmine e lo scoppio del gas. La polizza può essere stipulata con una compagnia assicurativa diversa da quella che propone la Banca. Il titolare di un mutuo può inoltre valutare altre eventuali coperture assicurative, per poter continuare a rispettare il pagamento delle rate anche in caso di specifici eventi negativi (quali morte o grave infortunio); queste polizze assicurative accessorie al finanziamento sono facoltative.

QUALE RATA MI POSSO PERMETTERE?

Prima di chiedere il mutuo è opportuno valutare attentamente il proprio reddito soprattutto in prospettiva e determinare la propria disponibilità mensile una volta sottratte le spese ordinarie. È ragionevole che la rata non superi un terzo del proprio reddito disponibile, per poter far fronte alle spese correnti, a quelle impreviste e a possibili riduzioni di reddito causate, ad esempio, da malattia, infortunio, licenziamento.

Per una guida completa e semplice dei mutui ecco il documento di BPER

> BPER Guida Mutuo