Block e Libero di Intesa: per chi ha redditi non costanti

di Laura 1

intesaPer chi preferisce un mutuo a tasso variabile allo scopo di beneficiare (ed anche rischiare) delle variazioni del tasso di interesse sul mercato, Banca Intesa offre un mutuo che permette però di evitare di correre un rischio eccessivo.

Domus Block protegge infatti da un aumento elevato dei tassi di interesse. Il mutuo consente di definire nel contratto un tasso massimo. Il tasso é variabile (indicizzato all’EURIBOR a 1 mese) con un tetto massimo di interesse per tutta la durata del mutuo, oppure solo per la prima metà, a scelta del sottoscrittore. solo un limite nell’importo richiedibile: 80% del valore dell’immobile. Le spese di istruttoria sono di 400 euro e la periodicità delle rate é mensile. Inoltre la banca offre l’opportunità di tutelarsi tutelarti da eventi imprevisti che potrebbero rendere difficile il rimborso del mutuo, con la Polizza AssiDomus, un pacchetto assicurativo che protegge il mutuatario da eventi che possono colpire la propria situazione economica e la casa.

E se si svolge un lavoro il cui reddito mensile spesso non è costante? Intesa ha anche qui una soluzione: per chi dispone di entrate mensili non costanti ma redditi annuali adeguati, oppure chi ha un buon reddito di base e prevede entrate straordinarie future, Domus Libero potrebbe essere la soluzione giusta. Il prodotto consente di personalizzare il piano di rimborso del mutuo in base alle proprie entrate e alle proprie disponibilità, pagando rate di soli interessi e restituendo il capitale nel rispetto di percentuali minime contrattualmente definite. In questo modo si potranno programmare tempi e importi delle quote di capitale da versare alla banca. Ovviamente bisognerà rispettare scadenze e percentuali minime definite dal contratto. Anche qui il tasso é variabile e segue l’andamento dell’EURIBOR a 1 mese. Il limite di importo richiedibile é 500.000 euro (60% del minore tra il valore della perizia e il prezzo d’acquisto dell’immobile). Spese di istruttoria: 400 euro.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.