Assicurazione animali domestici: “Qua la zampa” di Ina Assitalia

di Moreno 2

La costante di cacciarsi nei guai e di andare incontro a conseguenti infortuni è una propensione che appartiene agli amici a quattro zampe per natura propria: tenere a bada l’istinto, di rimando, è facoltà difficilmente riscontrabile anche negli esseri (ben)pensanti, figuriamoci quanto lo possa essere ancor di più se si prende a riferimento l’universo degli animali domestici.

Una forma di tutela, sotto questo punto di vista, pare indispensabile: per garantire un pronto intervento a cani e gatti e per fornire al proprietario un salvagente importante. Ina Assitalia propone, con la polizza “Qua la zampa“, un adeguato sostegno per affrontare le conseguenze in seno a eventuali infortuni o malattie accusate dal proprio animale domestico. Per una volta, quindi, non si parla di copertura legata ai danni determinati dall’eccessiva vivacità dell’animale bensì viene posta al centro dell’attenzione la salute dei cani e dei gatti di età (recita la polizza) compresa fra i 6 mesi e i 10 anni.

L’assicurazione, pensata per cani e gatti, consente ai proprietari di beneficiare di un supporto che garantisce copertura economica nell’affrontare più di una spesa conseguente. Le coperture acquisite permettono di disporre di un rimborso garantito in seguito alle spese relativa: da quelle sostenute per un intervento chirurgico determinato da infortunio a quelle di mantenimento laddove il padroncino sia ricoverato; dalle spese di inumazione nell’ipotesi di decesso dell’amico a quattro zampe causato da precedente infortunio a quelle veterinarie in fase di cura o di intervento chirurgico.

La richiesta esplicita di Ina Assitalia, pena rifiuto dell’assicurazioone, è quella secondo cui l’animale debba godere di buona salute e ricevere la massima cura da parte del padrone. Tra i vincoli contrattuali del contraente, quello di dare avviso dell’infortunio all’agenzia del gruppo con cui si è stipulata la polizza (o alla sede centrale della Sociatà) entro tre giorni dall’avvenuta conoscenza o dall’accadimento del fatto.

Gli accadimenti per cui l’assicurazione non garantisce copertura (leggete con attenzone il contratto!) sono:

  1. quelli in cui venga riscontrato dolo o colpa grave dell’assicurato o dei familiari;
  2. (questo fa sorridere, ma lo scrivono affinché carta canti!) guerre, atti di terrorismo, inondazioni, calamità naturali, terremoti, eruzioni vulcaniche, scioperi, trasmutazione del nucleo dell’atomo, radiazioni provocate dalla accelerazione artificiale di particelle atomiche o da esposizione a radiazioni ionizzanti;
  3. l’infortunio sia legato a un trasporto non effettuato a mezzo di veicoli terrestri gommati e/o aerei appositamente attrezzati;
  4. l’infortunio faccia seguito alla partecipazione ad attività venatorie, combattimenti organizzati di cani, competizioni sportive e manifestazioni simili.

Ina Assitalia, infine si dichiara disponibile a consulenze telefoniche affidate alla centrale operativa di “Qua la zampa”.

Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.