Agevolazioni per chi vive in affitto

di Roberto Commenta

bankitaliaNelle scorse ore abbiamo avuto modo di esaminare con attenzione la nuova disciplina delle agevolazioni sui mutui prima casa. Le novità legate al rifinanziamento degli strumenti agevolativi riguardano tuttavia anche le famiglie che vivono in affitto, con la continua disponibilità del Fondo di sostegno per l’accesso alle abitazioni in locazione, già previsto dalla l. 431/1998, e il Fondo di garanzia a copertura del rischio di morosità di locatari altrimenti affidabili, di nuova creazione.

Per quanto concerne il primo strumento, il Fondo è destinato alle famiglie che hanno un contratto di locazione registrato che si trovano in difficoltà nel pagare l’affitto. Possono presentare la domanda tutti i cittadini che sono titolari di un reddito annuo imponibile complessivo non superiore a due pensioni minime INPS, con incidenza del canone di locazione non inferiore al 14%, o con reddito annuo imponibile complessivo non superiore a quello determinato dalle regioni e dalle province autonome di Trento e Bolzano per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 24%.

Il secondo strumento è invece di nuova costituzione ed ha ricevuto lo stanziamento di 40 milioni di euro per il 2013, 20 milioni per il 2014 e altri 20 per il 2015. Scopo del fondo è quello di aiutare i locatari che sono “generalmente affidabili”, e che a causa della sfavorevole situazione economica che attraversa il Paese, si trovano momentaneamente in difficoltà e di prevenire l’apertura di procedimenti di sfratto. Potranno usufruire del fondo gli inquilini che risiedono in Comuni “ad alta tensione abitativa”, dove siano già stati attivati bandi per erogare contributi in favore di inquilini morosi incolpevoli. Per definire la materia si attende comunque un decreto ministeriale che sarà emanato in tempi molto brevi, e potrà così ripartire tutte le risorse tra le singole Regioni.

Nei prossimi giorni torneremo ancora sull’argomento, con nuove occasioni agevolate per chi vive in affitto.