Acquisto prima casa: il tasso variabile di SempreLight IW Bank Private Investments

di Sofia Martini Commenta

Acquisto prima casa: il tasso variabile di SempreLight IW Bank Private Investments. La scheda del prodotto

Per l’acquisto della prima casa oggi si predilige il mutuo a tasso fisso ma è vero che in commercio ci sono delle soluzioni a tasso variabile molto interessanti. Abbiamo preso in esame le migliori individuate da Mutuionline, di cui riportiamo di seguito la scheda tecniche o le informazioni d base per l’accesso a prodotti e servizi della banca. 

CARATTERISTICHE PRODOTTO

Destinatari
Persone fisiche maggiorenni, che alla scadenza della durata contrattuale non superino 80 anni di età.
Finalità consentite Acquisto Prima Casa, Acquisto Seconda Casa
Tipo prodotto Tasso variabile
Importo finanziabile
Max. 80% del valore di perizia dell’immobile, fino ad un massimo di 500.000 Euro e comunque non oltre l’importo della compravendita contenuto nel rogito notarile.
Durate previste 5-30 anni
Frequenza rate Mensile, Trimestrale, Semestrale
Calcolo tasso
Tasso variabile indicizzato all’Euribor 360 a 1 mese media mensile + spread (disponibile anche indicizzazione BCE).
Per mutui con importo finanziato fino al 50% lo spread previsto è;
– durata fino a 20 anni: 1,40%
– durata oltre i 20 anni: 1,40%
Per mutui con importo finanziato dal 50,01% al 60% lo spread previsto è:
– durata fino a 20 anni: 1,40%
– durata oltre i 20 anni: 1,50%
Per mutui con importo finanziato oltre il 60% lo spread previsto è:
– durata fino a 20 anni: 1,60%
– durata oltre i 20 anni: 1,70%
Lo spread applicato al finanziamento decresce di 5 b.p. (pari a 0,05%) ogni 5 anni a partire dall’inizio del quinto anno.
– Criterio di determinazione:
Il parametro di indicizzazione è determinato dalla media aritmetica semplice dei valori assunti giornalmente dal parametro di riferimento nel mese immediatamente precedente la decorrenza della rata, qualunque sia la periodicità di pagamento delle rate.
– Periodicità di revisione:
Il tasso di interesse indicato in contratto è oggetto di revisione ad ogni rata.
Preammortamento: eventuale min. 1 max. 24 mesi
Se previsto il preammortamento il tasso di interesse corrisponde al tasso di interesse annuo del finanziamento.
Qualora il parametro di indicizzazione assuma un valore pari o inferiore a zero, la misura del tasso non potrà in ogni caso essere determinata in misura inferiore al valore dello spread (c.d. tasso minimo).
Spese istruttoria
Per mutui con importo finanziato fino al 60% e durata fino a 20 anni: 600 euro
Per mutui con importo finanziato fino al 60% e durata oltre 20 anni: 950 euro
Per mutui con importo finanziato oltre il 60%: 950 euro
Spese perizia
Perizia obbligatoria dell’immobile offerto in garanzia, eseguita in conformità alla bozza in uso: a carico banca.
Spese periodiche
Incasso rata: esente
Gestione pratica: non previste
Imposta sostitutiva Imposta pari allo 0,25% dell’importo del mutuo erogato in caso di operazione riguardante la prima casa, 2,00% in caso di operazione riguardante la seconda casa.
Assicurazioni
Polizza incendio del fabbricato: obbligatoria. Il costo è sostenuto interamente dalla Banca che ha stipulato, anche in qualità di assicurato e beneficiario, con CARGEAS Assicurazioni S.p.A, la polizza assicurativa a copertura del rischio incendio e scoppio dell’immobile sui cui viene iscritta ipoteca.
Penale estinzione
Esente per mutui con finalità acquisto/ristrutturazione di immobile adibito ad uso abitativo.
Garanzie richieste
– Di norma iscrizione ipotecaria di primo grado pari al 200% dell’importo finanziato più eventuali altre garanzie a discrezione dell’Organo Deliberante.
– Le caratteristiche degli immobili posti a garanzia dovranno rispettare alcuni requisiti minimi:
• La proprietà deve essere in buone condizioni;
• Sono escluse le proprietà prive di servizi essenziali;
• Sono escluse le proprietà ritenute non abitabili e/o non residenziali su giudizio del perito.
Istante erogazione
Atto notarile
Note
Le condizioni relative a spread e spese sopra indicate sono valide per 90 gg dalla data della presente.
La concessione del mutuo è soggetta a valutazione discrezionale della Banca.
Le condizioni relative al parametro di riferimento del tasso di interesse (Euribor o Tasso BCE nel caso di mutuo a tasso indicizzato) sono soggette alle variazioni del mercato finanziario dei tassi fino al momento della stipula.
Tutte le condizioni esposte possono essere soggette a mutamenti nel caso di modifica dei fattori che incidono sulla valutazione del merito creditizio e/o sul calcolo della rata, quali, a titolo di esempio, il reddito, la situazione debitoria dei richiedenti o la sopravvenienza di informazioni pregiudizievoli, la durata, l’importo e la percentuale di intervento rispetto al valore dell’immobile finanziato posto in garanzia, la negoziazione va fatta direttamente con la Banca.