Viaggiare senza valigie. Ryanair stimola l’iniziativa privata

di Daniele Pace Commenta

Assicurazione viaggiLa regina dei low cost, Ryanair, deve aver stimolato l’iniziativa privata. Molte aziende già si erano buttate nel campo, ma i recenti sviluppi della politica della low cost più famosa del mondo hanno pubblicizzato le molte iniziative per il trasporto dei bagagli.

Viaggiare senza bagagli

Dopo l’11 settembre, il viaggio aereo è diventato piuttosto scomodo e stressante, tra i tanti controlli antiterrorismo degli aeroporti. In più, i tanti che usavano Ryanair, dal 1 novembre dovranno pagare per il bagaglio. E poi il trasporto della valigia è sempre stressante.

Ma si può viaggiare anche senza valige, facendole prelevare prima di partire e farsele recapitare ovunque si vuole, in albergo, al B&B o a casa.

Con il prezzo che va dai 6 ai 10 euro per un trolley, che la Ryanair vorrebbe applicare, vale la pena informarsi sui costi per il trasporto da parte di una ditta.

Sono le società di luggage delivery, che si stanno specializzando proprio nella consegna delle valige, senza che l’utente debba portarsele dietro per tutto il viaggio.
In Italia è possibile visitare il portale Viaggiare senza valigie, per i viaggi domestici e internazionali. Oltre alla classica valigia potrete richiedere il trasporto di altri bagagli, dalla tavola da serf alla chitarra, ma anche di scatoli vari. I vostri bagagli saranno costantemente tracciati e potrete verificare il prezzo direttamente on line.
BagExpress è un’zienda simile, con limitazione a 40 kg, oppure c’è SpedireBest e PasseggeroLeggero. All’estero i può richiedere i servizi della FirstLuggage, della Send my bag o della Luggage Forward. Ci sono anche le assicurazioni contro il furto e la perdita delle valigie.